Cronaca

27enne in giro con un pugnale da sommozzatore lungo 40 centimetri

27enne in giro con un pugnale da sommozzatore lungo 40 centimetri
Cronaca 06 Marzo 2016 ore 13:25

TRECATE - Con un pugnale da sommozzatore si aggirava  per le vie della città. E’ successo a Trecate, in provincia di Novara. L’uomo che lo portava con sé è stato denunciato. 

A scoprirlo, i Carabinieri del C.I.O. (Compagnia Intervento Operativo). A destare sospetto è stato l’atteggiamento di G.D., che si trovava davanti a una tabaccheria del comune dell’Ovest Ticino. I militari lo avevano notato con una sciarpa al collo,  guardarsi con circospezione proprio davanti alla tabaccheria di  corso Roma. La sciarpa poteva essere portata per il freddo, ma l’atteggiamento ha insospettito i militari, che hanno fermato il giovane, che ha 27 anni, per un controllo.

L’uomo, di Galliate, è già conosciuto alle Forze dell’Ordine per rapina e già colpito da avviso orale del Questore di Novara. I militari hanno così proceduto alla perquisizione, trovando un grosso pugnale da pesca da 40 centimetri, come quello utilizzato dai sommozzatori durante le immersioni. Non sembra giustificato il porto dell’arma e così l’uomo è stato denunciato.

mo.c.


TRECATE - Con un pugnale da sommozzatore si aggirava  per le vie della città. E’ successo a Trecate, in provincia di Novara. L’uomo che lo portava con sé è stato denunciato. 

A scoprirlo, i Carabinieri del C.I.O. (Compagnia Intervento Operativo). A destare sospetto è stato l’atteggiamento di G.D., che si trovava davanti a una tabaccheria del comune dell’Ovest Ticino. I militari lo avevano notato con una sciarpa al collo,  guardarsi con circospezione proprio davanti alla tabaccheria di  corso Roma. La sciarpa poteva essere portata per il freddo, ma l’atteggiamento ha insospettito i militari, che hanno fermato il giovane, che ha 27 anni, per un controllo.

L’uomo, di Galliate, è già conosciuto alle Forze dell’Ordine per rapina e già colpito da avviso orale del Questore di Novara. I militari hanno così proceduto alla perquisizione, trovando un grosso pugnale da pesca da 40 centimetri, come quello utilizzato dai sommozzatori durante le immersioni. Non sembra giustificato il porto dell’arma e così l’uomo è stato denunciato.

mo.c.


Seguici sui nostri canali