Cronaca

50enne sottoposto alla sorveglianza speciale si allontana da casa: arrestato

50enne sottoposto alla sorveglianza speciale si allontana da casa: arrestato
Cronaca 14 Ottobre 2015 ore 22:15

NOVARA – È stato arrestato, nella serata di ieri martedì 13 ottobre, dalle Volanti della Questura di Novara, M.O., cinquantenne, cittadino italiano e già conosciuto dalle Forze dell’Ordine, per aver violato le prescrizioni legate alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale.
A seguito di mirati controlli per accertare l’effettiva presenza nel luogo di domicilio dei soggetti sottoposti a misure restrittive della libertà personale nelle rispettive residenze dichiarate, gli agenti della Volante hanno rilevato l’assenza del sorvegliato speciale, che si era senza motivo allontanato da casa.
In occasione del controllo presso l’abitazione – dove l’uomo aveva l’obbligo di rimanere nelle fasce orarie serali e notturne – era presente solo la madre, che, dopo aver dato giustificazioni poco credibili sull’assenza del figlio, non ha potuto far altro che dichiarare che l’uomo si era allontanato dalla casa.
Gli agenti hanno ricercato l’uomo nei bar della zona per poi sorprenderlo al momento del rientro nell’abitazione, quando ha candidamente dichiarato di essersi allontanato da casa per andare a cena in un ristorante della città, incurante delle prescrizioni imposte con la misura della sorveglianza speciale. Oggi, mercoledì 14 ottobre, si è svolta l’udienza nell’ambito della quale è stato convalidato l’arresto, con rinvio del processo a dicembre.

mo.c.

NOVARA – È stato arrestato, nella serata di ieri martedì 13 ottobre, dalle Volanti della Questura di Novara, M.O., cinquantenne, cittadino italiano e già conosciuto dalle Forze dell’Ordine, per aver violato le prescrizioni legate alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale.
A seguito di mirati controlli per accertare l’effettiva presenza nel luogo di domicilio dei soggetti sottoposti a misure restrittive della libertà personale nelle rispettive residenze dichiarate, gli agenti della Volante hanno rilevato l’assenza del sorvegliato speciale, che si era senza motivo allontanato da casa.
In occasione del controllo presso l’abitazione – dove l’uomo aveva l’obbligo di rimanere nelle fasce orarie serali e notturne – era presente solo la madre, che, dopo aver dato giustificazioni poco credibili sull’assenza del figlio, non ha potuto far altro che dichiarare che l’uomo si era allontanato dalla casa.
Gli agenti hanno ricercato l’uomo nei bar della zona per poi sorprenderlo al momento del rientro nell’abitazione, quando ha candidamente dichiarato di essersi allontanato da casa per andare a cena in un ristorante della città, incurante delle prescrizioni imposte con la misura della sorveglianza speciale. Oggi, mercoledì 14 ottobre, si è svolta l’udienza nell’ambito della quale è stato convalidato l’arresto, con rinvio del processo a dicembre.

mo.c.