Cronaca

63enne arrestata e portata in carcere: non rispettava i domiciliari

63enne arrestata e portata in carcere: non rispettava i domiciliari
Cronaca 30 Dicembre 2015 ore 10:52

NOVARA – Sottoposta alla misura degli arresti domiciliari perché doveva scontare nove mesi per insolvenza fraudolenta e rifiuto di fornire le proprie generalità, ha più volte trasgredito la restrizione, non facendosi trovare in casa.

Così il giudice, cui è stato segnalato il comportamento della donna, le ha revocato i domiciliari, spedendola direttamente in carcere. Protagonista della vicenda una donna cinese di 63 anni, residente in città, a Novara.

I carabinieri l’hanno raggiunta e arrestata. Si trova ora in carcere a Vercelli.

mo.c.


NOVARA – Sottoposta alla misura degli arresti domiciliari perché doveva scontare nove mesi per insolvenza fraudolenta e rifiuto di fornire le proprie generalità, ha più volte trasgredito la restrizione, non facendosi trovare in casa.

Così il giudice, cui è stato segnalato il comportamento della donna, le ha revocato i domiciliari, spedendola direttamente in carcere. Protagonista della vicenda una donna cinese di 63 anni, residente in città, a Novara.

I carabinieri l’hanno raggiunta e arrestata. Si trova ora in carcere a Vercelli.

mo.c.