Menu
Cerca
Fermato

A bordo del treno senza biglietto: beccato a Novara aggredisce gli agenti Polfer

Si tratta di un trentunenne nigeriano.

A bordo del treno senza biglietto: beccato a Novara aggredisce gli agenti Polfer
Cronaca Novara, 23 Febbraio 2021 ore 11:20

18 indagati, 4.814 persone controllate, 1.000 con precedenti di polizia 261 pattuglie impegnate nelle stazioni e 10 in abiti civili per attività antiborseggio. 77 i servizi di vigilanza a bordo di 178 treni. 22 i servizi lungo linea e 32 quelli di ordine pubblico. Questi i risultati dell’attività settimanale del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Piemonte e la Valle d’Aosta.

L'aggressione a Novara

A Novara gli operatori in servizio presso la Sezione Polfer hanno denunciato un trentunenne nigeriano per minaccia, resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale, interruzione di pubblico servizio e rifiuto di indicazione delle generalità. L’uomo, privo di biglietto a bordo di un treno regionale sulla tratta Torino-Milano, all’arrivo nella stazione di Novara ha inveito contro i poliziotti e con fare minaccioso ha tentato di eludere il controllo di polizia gettandosi a terra. Bloccato e accompagnato presso gli uffici di polizia, è stato controllato e denunciato. Il treno per l’occorso ha maturato 15 minuti di ritardo.

Sempre a Novara è stato identificato l’autore del furto di un telefono cellulare avvenuto nel sottopasso di stazione lo scorso mese di gennaio. Dall’attenta visione dei filmati delle telecamere di sicurezza, il personale Polfer ha ricostruito l’evento criminoso ed è risalito all’identità del reponsabile del reato, che è stato denunciato.

A Domodossola

A Domodossola durante i servizi di vigilanza quotidiani in ambito ferroviario, gli agenti della Sottosezione Polfer hanno segnalato un marocchino di 31 anni per detenzione di sostanze stupefacenti. Fermato e controllato, il ragazzo ha cercato nell’immediatezza di disfarsi di alcuni involucri gettandoli a terra, ma prontamente recuperati dagli agenti si è potuto accertare che contenevano una modica quantità di hascisc, eroina e cocaina. Il ragazzo è stato pertanto segnalato al Prefetto di Verbania e lo stupefacente sequestrato