Politiche sociali

A Borgomanero riparte con il progetto Verso Casa con Vedogiovane a sostegno del progetto sociale

L'iniziativa lanciata dalla cooperativa Vedogiovane con la collaborazione di molti partners del territorio.

A Borgomanero riparte con il progetto Verso Casa con Vedogiovane a sostegno del progetto sociale
Borgomanero, 19 Ottobre 2020 ore 09:54

A Borgomanero riparte Verso casa, la mostra artistica a sostegno del progetto sociale di Vedogiovane.

Verso casa la mostra a sostegno del progetto di politiche abitative

Verso Casa”, rassegna artistica gratuita sull’importanza della casa, alla quale sono invitati studenti, bambini, artisti, cittadini, da 0 a 99 anni, a sostegno di Rincasando, progetto di housing sociale temporaneo realizzato dalla Cooperativa Sociale Vedogiovane.“Rincasando” da quest’anno si fa più artistico! Attraverso una rassegna artistica di opere d’arte, che coinvolgerà studenti, cittadinie artisti del territorio, verrà coinvolta la cittadinanza, in particolare le famiglie, alla scoperta del progetto e alla partecipazione come sostenitori attivi.Realizzata dalla Cooperativa Vedogiovane, con il Patrocinio del Comune di Borgomanero –Assessorato alla Cultura, la rassegna artistica è una delle azioni del progetto “Rincasando” sostenuto da Fondazione Comunità Novarese onlus e si pone come occasione importante diraccolta fondi e di promozione del progetto.La mostra si terràpresso gli spazi di Palazzo Tornielli a Borgomanero, sede del Comune, venerdì 4 e sabato 5 dicembre 2020. COSA FARE PER PARTECIPARE ALLA MOSTRA.Per partecipare occorre creare un’opera d’arte ispirata al titolo dell’iniziativa, “Verso Casa” nel formato 21×21 cm. La scelta delle modalità e tecniche da utilizzare per la realizzazione dell’opera è libera e tutte le opere che verranno realizzate e donate saranno oggetto dellamostraall’interno della quale chiunque potrà portarsi a casa una o più opere, con una donazione minima di 5€, a sostegno del progetto “Rincasando”.DOVE CONSEGNARE LE OPERE D’ARTEChiunque voglia produrre un’opera, deve indicare sulla stessa il proprio nome e cognome ed eventuale istituto scolastico di appartenenza e consegnarlo, dal 2 al 22 novembre,nei seguenti punti di ritiro:•POLIBRI’ CAFE’ presso Centro Polifunzionale -Località Prato delle Gere a Briga Novarese, da lunedì a sabatodalle 8.00 alle 17.00•GIOCO EDUCATIVO –Corso Roma 27/29 a Borgomanero, il lunedì dalle 15.30 alle 19.30; da martedì a sabato dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.30. IL PROGETTO -“Rincasando –Buone case per ottimi inquilini”E’ promosso dalla Cooperativa Vedogiovane ed è attivo sul territorio dei Consorzi dei Servizi Sociali CISS, CISAS e Comune di Arona dalla primavera del 2017, si pone a supporto dei nuclei familiari, in particolare con minori, nel superamento di una fase di vita critica, facilitandoli nel trovare una

Cercare una soluzione al problema abitativo

Il progetto vuole cercare una soluzione al problema abitativo ed ha ricevuto un contributo da Fondazione Comunità Novarese onlus nell’ambito del bando “Contrasto alla povertà e sostegno all’inclusione attiva”nel 2019. Si occupa della ricerca e del reperimento di case in affitto, stipulando con la proprietà dell’immobile, in genere privati del territorio, un contratto di affitto. La cooperativa si impegna a tutti gli obblighi degli inquilini, alle manutenzioni obbligatorie e alla gestione della casa in toto, facendo franchi i proprietari da ogni possibile problema.Nel frattempo, la stessa Vedogiovane collabora con i Servizi sociali dei Comuni, le parrocchie ed altri enti segnalanti per individuare le famiglie più adatte ad un’ospitalità temporanea (12 mesi è la durata massima, e sono possibili solo brevi proroghe per ragioni particolari). L’avvio effettivo dell’ospitalità è sancito dalla firma da parte di tutti i soggetti coinvolti -Vedogiovane, l’ente segnalante e l’ospite -del patto di ospitalità, che stabilisce gli impegnireciproci.Questo intervento è anche un’opportunità per l’intero territorio: da un lato, i servizi hanno così a disposizione uno strumento in più per affrontare in una modalità diversa e innovativa specifiche situazioni; dall’altro, case sfitte che rischiano di diventareun problema per i proprietari ritornano a poter essere una risorsa. Fino ad oggi, sono stati avviati contatti con oltre 20 proprietari disposti a “rimettere in gioco” una propria abitazione all’interno del sistema di housing sociale temporaneo; è stato strutturato un primo nucleo di 5 abitazioni disponibili per l’accoglienza dei primi casi sperimentali segnalati, avviando il “circolo virtuoso”, nucleo dopo nucleo, di utilizzo temporaneo, arrivando così ad accogliere in totale circa una ventina di ospiti, con caratteristiche anche molto diverse tra loro: dalla giovane famiglia con bimbo piccolo in difficoltà economica temporanea, alla diciannovenne single che sperimenta l’autonomia dopo un periodo di affido in famiglia, alla coppia di pensionati in attesa dell’assegnazione definitiva di “alloggio popolare”, a giovani laureati trasferitisi in zona, da altre parti di Italia e dall’estero, per l’avvio di nuovi percorsi professionali.Per maggiori informazioni consultare il sito web www.vedogiovane.ite la pagina facebook relativa; oppure chiamare Alessandra Martinetti –responsabile di progetto al numero 347 610 4347.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità