A Mario Petralia, comandante Stazione Carabinieri di Novara, la medaglia Mauriziana

A Mario Petralia, comandante Stazione Carabinieri di Novara, la medaglia Mauriziana
Cronaca 05 Settembre 2015 ore 09:34

NOVARA - “Medaglia Mauriziana al merito di dieci lustri di carriera militare” per il luogotenente Mario Petralia, comandante della Stazione Carabinieri di Novara e in servizio nel capoluogo gaudenziano da ben 30 anni, dal lontano 1985.

L’onorificenza, attestazione di lungo e meritevole servizio nelle Forze Armate, viene conferita al compimento di cinquanta anni di servizio militare (gli anni di comando sono computati doppi) e viene conferita con decreto del Presidente della Repubblica, su proposta del Ministro della Difesa. Sono sufficienti 49 anni, 6 mesi e un giorno. Altro requisito, un comportamento altamente meritevole durante il servizio prestato. Agli anni di servizio effettivamente prestati si sommano il periodo di comando per intero, gli anni di servizio conseguiti  e la partecipazione alle operazioni di pace in teatri operativi esteri. Sotto quest’ultimo aspetto, il luogotenente Petralia, originario della Sicilia e che ha compiuto la sua intera carriera in Piemonte, è stato impegnato nell’operazione “Antica Babilonia” in Iraq dal 17 febbraio al 30 giugno 2005 e nell’operazione “Joint Enterprise Mission” in Kosovo dal 28 febbraio al 09 ottobre 2010.

Grande la soddisfazione per l’importante riconoscimento da parte del comandante Petralia: «Un premio per tutta la mia carriera, che ho trascorso per intero in Piemonte. Ho lasciato la Sicilia che avevo sì e no 18 anni. Sono stato poi sempre in servizio in questa regione. Prima a Vercelli, poi a Biella e, infine, dal 1985, a Novara, dove ho svolto diversi ruoli. Ora guido la Stazione Carabinieri del capoluogo. Adesso è arrivato il brevetto, la pergamena. A giorni mi arriverà la medaglia».

Monica Curino 

 

Per saperne di più leggi l’articolo sul Corriere di Novara in edicola sabato 5 settembre

NOVARA - “Medaglia Mauriziana al merito di dieci lustri di carriera militare” per il luogotenente Mario Petralia, comandante della Stazione Carabinieri di Novara e in servizio nel capoluogo gaudenziano da ben 30 anni, dal lontano 1985.

L’onorificenza, attestazione di lungo e meritevole servizio nelle Forze Armate, viene conferita al compimento di cinquanta anni di servizio militare (gli anni di comando sono computati doppi) e viene conferita con decreto del Presidente della Repubblica, su proposta del Ministro della Difesa. Sono sufficienti 49 anni, 6 mesi e un giorno. Altro requisito, un comportamento altamente meritevole durante il servizio prestato. Agli anni di servizio effettivamente prestati si sommano il periodo di comando per intero, gli anni di servizio conseguiti  e la partecipazione alle operazioni di pace in teatri operativi esteri. Sotto quest’ultimo aspetto, il luogotenente Petralia, originario della Sicilia e che ha compiuto la sua intera carriera in Piemonte, è stato impegnato nell’operazione “Antica Babilonia” in Iraq dal 17 febbraio al 30 giugno 2005 e nell’operazione “Joint Enterprise Mission” in Kosovo dal 28 febbraio al 09 ottobre 2010.

Grande la soddisfazione per l’importante riconoscimento da parte del comandante Petralia: «Un premio per tutta la mia carriera, che ho trascorso per intero in Piemonte. Ho lasciato la Sicilia che avevo sì e no 18 anni. Sono stato poi sempre in servizio in questa regione. Prima a Vercelli, poi a Biella e, infine, dal 1985, a Novara, dove ho svolto diversi ruoli. Ora guido la Stazione Carabinieri del capoluogo. Adesso è arrivato il brevetto, la pergamena. A giorni mi arriverà la medaglia».

Monica Curino 

 

Per saperne di più leggi l’articolo sul Corriere di Novara in edicola sabato 5 settembre