Cronaca

A Nebbiuno con l’Ambulanza del Vergante inaugurata postazione salvavita

A Nebbiuno con l’Ambulanza del Vergante inaugurata postazione salvavita
Cronaca 01 Marzo 2016 ore 21:42

NEBBIUNO, 1 MAR - Il Gruppo Volontari Ambulanza del Vergante di Nebbiuno, nel Novarese, domenica a Tapigliano ha inaugurato la postazione salvavita contenente il defibrillatore semiautomatico esterno (Dae). Il tutto alla presenza del presidente del gruppo Daniele Giaime, del vice presidente Luca Angelotti, del Consiglio Direttivo, di moltissimi volontari e di molte autorità. Moltissimi anche i cittadini e le associazioni. Presente inoltre Carla Bottigella, sorella dello scomparso don Sandro.

E’ stata celebrata la Santa Messa dal Parroco Don Maurizio Medina, con i brani suonati dalla Nuova Filarmonica Invoriese, ricordando Don Sandro e il suo amore per la comunità. Al termine della cerimonia religiosa, il presidente Giaime ha simbolicamente consegnato a Carla Bottigella il defibrillatore, che è poi stato posizionato nella colonnina all’ingresso della frazione di Tapigliano e a nome di tutta l’Associazione Ambulanza del Vergante ha consegnato una targa ricordo, dove è riportato l’affettuoso pensiero a Don Sandro e il grazie a lui a alla famiglia per la donazione della somma necessaria per l’allestimento della postazione e per aver donato ai volontari dell’Ambulanza già l’estate scorsa un nuovo mezzo per il trasporto dei disabili.

 

Questo defibrillatore è il primo apposto in paese. L’Ambulanza del Vergante lavorerà per raccogliere fondi per posizionarne altri e per fare corsi per abilitare più cittadini possibili. Il presidente ha ringraziato la famiglia a nome di tutti i volontari e ricordato il loro prezioso impegno e la loro dedizione e il sacrificio. Al termine sul sagrato della chiesa à stato invece inaugurato un nuovo mezzo per i servizi sociali, acquistato con le donazioni ricevute dal 5 per 1000: questo mezzo sarà dedicato al trasporto socioassistenziale per persone autosufficienti. Giaime ha ringraziato i cittadini per queste donazioni. Il presidente del Gruppo Volontari Ambulanza del Vergante dichiara: “Siamo molto soddisfatti. E’ stata una mattinata piena di emozioni e molto intensa, dove abbiamo ricordato Don Sandro e ringraziato lui e la sua famiglia per il dono di questa postazione per il defibrillatore. Un dono legato alla vita e alla solidarietà, uno strumento di salvezza. La pioggia non ha fermato la nostra intenzione di incontrare anche la popolazione per ringraziarli per averci il donato il 5 per mille che ha permesso di acquistare un altro mezzo per i trasporti sociali, altra anima della nostra attività sul territorio. E’ stato un successo, tante persone erano presenti e tanti volontari della nostra associazione. Ringrazio i nostri volontari e i membri del nostro Consiglio Direttivo, che hanno partecipato. Un ringraziamento particolare al vice presidente Angelotti, che ha coordinato l’organizzazione dell’evento”.

mo.c.


NEBBIUNO - Il Gruppo Volontari Ambulanza del Vergante di Nebbiuno, nel Novarese, domenica a Tapigliano ha inaugurato la postazione salvavita contenente il defibrillatore semiautomatico esterno (Dae). Il tutto alla presenza del presidente del gruppo Daniele Giaime, del vice presidente Luca Angelotti, del Consiglio Direttivo, di moltissimi volontari e di molte autorità. Moltissimi anche i cittadini e le associazioni. Presente inoltre Carla Bottigella, sorella dello scomparso don Sandro.

E’ stata celebrata la Santa Messa dal Parroco Don Maurizio Medina, con i brani suonati dalla Nuova Filarmonica Invoriese, ricordando Don Sandro e il suo amore per la comunità. Al termine della cerimonia religiosa, il presidente Giaime ha simbolicamente consegnato a Carla Bottigella il defibrillatore, che è poi stato posizionato nella colonnina all’ingresso della frazione di Tapigliano e a nome di tutta l’Associazione Ambulanza del Vergante ha consegnato una targa ricordo, dove è riportato l’affettuoso pensiero a Don Sandro e il grazie a lui a alla famiglia per la donazione della somma necessaria per l’allestimento della postazione e per aver donato ai volontari dell’Ambulanza già l’estate scorsa un nuovo mezzo per il trasporto dei disabili.

Questo defibrillatore è il primo apposto in paese. L’Ambulanza del Vergante lavorerà per raccogliere fondi per posizionarne altri e per fare corsi per abilitare più cittadini possibili. Il presidente ha ringraziato la famiglia a nome di tutti i volontari e ricordato il loro prezioso impegno e la loro dedizione e il sacrificio. Al termine sul sagrato della chiesa à stato invece inaugurato un nuovo mezzo per i servizi sociali, acquistato con le donazioni ricevute dal 5 per 1000: questo mezzo sarà dedicato al trasporto socioassistenziale per persone autosufficienti. Giaime ha ringraziato i cittadini per queste donazioni. Il presidente del Gruppo Volontari Ambulanza del Vergante dichiara: “Siamo molto soddisfatti. E’ stata una mattinata piena di emozioni e molto intensa, dove abbiamo ricordato Don Sandro e ringraziato lui e la sua famiglia per il dono di questa postazione per il defibrillatore. Un dono legato alla vita e alla solidarietà, uno strumento di salvezza. La pioggia non ha fermato la nostra intenzione di incontrare anche la popolazione per ringraziarli per averci il donato il 5 per mille che ha permesso di acquistare un altro mezzo per i trasporti sociali, altra anima della nostra attività sul territorio. E’ stato un successo, tante persone erano presenti e tanti volontari della nostra associazione. Ringrazio i nostri volontari e i membri del nostro Consiglio Direttivo, che hanno partecipato. Un ringraziamento particolare al vice presidente Angelotti, che ha coordinato l’organizzazione dell’evento”.

mo.c.


Seguici sui nostri canali