Cronaca

A Novara scoperto deposito di bici rubate

A Novara scoperto deposito di bici rubate
Cronaca 20 Febbraio 2016 ore 09:17

NOVARA - Nel pomeriggio di giovedì 18 febbraio gli agenti delle Volanti della Questura hanno scoperto a Novara un deposito di bici rubate.

La scoperta è avvenuta grazie alla segnalazione di un cittadino, che ha riconosciuto la su bicicletta, di cui aveva denunciato il furto all'inizio del mese. Il novarese ha infatti riferito al 113 di aver visto transitare un soggetto a bordo della sua bici che si dirigeva verso via Casorati. Immediatamente intervenuti sul posto, gli agenti delle Volanti hanno individuato la bici oggetto di furto e, poco dopo, anche l'uomo, un albanese, che la utilizzava rivendicandola come propria. Messo alle strette, però, l'uomo ha ammesso di essersela "procurata" grazie a un suo conoscente.

La Polizia ha eseguito una serie di accertamenti, che hanno consentito di risalire al luogo dove l’uomo si era procurato la bicicletta: un box dove, a seguito della perquisizione, sono state rinvenute diverse biciclette, verosimilmente provento di furto, e una serie di arnesi da lavoro, tra cui una tenaglia e un tronchese. Nel box è stato trovato un 40enne egiziano, proprietario del deposito. A suo carico sono emersi diversi precedenti per reati contro il patrimonio, come ricettazione e furto. Accompagnato in Questura, il 40enne è stato denunciato per furto e ricettazione. Una denuncia per ricettazione è scattata anche per l'uomo a cui il 40enne aveva dato la bici, che è stata restituita al legittimo proprietario.

mo.c.

 

NOVARA - Nel pomeriggio di giovedì 18 febbraio gli agenti delle Volanti della Questura hanno scoperto a Novara un deposito di bici rubate.

La scoperta è avvenuta grazie alla segnalazione di un cittadino, che ha riconosciuto la su bicicletta, di cui aveva denunciato il furto all'inizio del mese. Il novarese ha infatti riferito al 113 di aver visto transitare un soggetto a bordo della sua bici che si dirigeva verso via Casorati. Immediatamente intervenuti sul posto, gli agenti delle Volanti hanno individuato la bici oggetto di furto e, poco dopo, anche l'uomo, un albanese, che la utilizzava rivendicandola come propria. Messo alle strette, però, l'uomo ha ammesso di essersela "procurata" grazie a un suo conoscente.

La Polizia ha eseguito una serie di accertamenti, che hanno consentito di risalire al luogo dove l’uomo si era procurato la bicicletta: un box dove, a seguito della perquisizione, sono state rinvenute diverse biciclette, verosimilmente provento di furto, e una serie di arnesi da lavoro, tra cui una tenaglia e un tronchese. Nel box è stato trovato un 40enne egiziano, proprietario del deposito. A suo carico sono emersi diversi precedenti per reati contro il patrimonio, come ricettazione e furto. Accompagnato in Questura, il 40enne è stato denunciato per furto e ricettazione. Una denuncia per ricettazione è scattata anche per l'uomo a cui il 40enne aveva dato la bici, che è stata restituita al legittimo proprietario.

mo.c.

 

Seguici sui nostri canali