A4, cantieri sigillati (e ”mascherati”)

A4, cantieri sigillati (e ”mascherati”)
Cronaca 04 Giugno 2015 ore 03:19

NOVARA - Come da preciso impegno, non ci sono più operai al lavoro - anzi, “men at work” visto la mondialità dell’evento - lungo la A4 in occasione della Expo, inaugurata lo scorso 1° maggio. Ma non perché i lavori di allargamento e ammodernamento dell’autostrada siano terminati, bensì proprio perché a esposizione aperta bisogna sostanzialmente far finta che lo siano. In due parole: come previsto si sono sforati i tempi, e allora si è deciso di “congelare” i cantieri ancora aperti (e di non aprire quelli in procinto di esserlo), sospendendo i lavori per tutto il periodo della rassegna (che come noto durerà 6 mesi). 

p.v.

leggi il servizio sul Corriere di Novara di giovedì 4 giugno

NOVARA - Come da preciso impegno, non ci sono più operai al lavoro - anzi, “men at work” visto la mondialità dell’evento - lungo la A4 in occasione della Expo, inaugurata lo scorso 1° maggio. Ma non perché i lavori di allargamento e ammodernamento dell’autostrada siano terminati, bensì proprio perché a esposizione aperta bisogna sostanzialmente far finta che lo siano. In due parole: come previsto si sono sforati i tempi, e allora si è deciso di “congelare” i cantieri ancora aperti (e di non aprire quelli in procinto di esserlo), sospendendo i lavori per tutto il periodo della rassegna (che come noto durerà 6 mesi). 

p.v.

leggi il servizio sul Corriere di Novara di giovedì 4 giugno