Ad Arona “Un museo a colori”

Ad Arona “Un museo a colori”
23 Aprile 2015 ore 04:01

ARONA – Domenica 26 aprile alle ore 16.30 presso il Civico Museo Archeologico di Arona in piazza S. Graziano verrà inaugurato il nuovo allestimento del museo, finanziato dalla Fondazione Comunità del Novarese – Fondo Pagani. L’assessore alla cultura Chiara Autunno: “Sono molto orgogliosa del lavoro di progettazione svolto da parte della dottoressa Trovato, curatrice del museo che, lavorando a stretto contatto con l’ufficio Cultura del Comune e con la Soprintendenza, ci permette di presentare il Museo Archeologico in un’ottica completamente nuova: al passo coi tempi grazie all’utilizzo delle nuove tecnologie, ma anche attento ai bisogni del pubblico. Il colore è il filo conduttore che lega gli elementi del nuovo allestimento perché il visitatore verrà accompagnato attraverso un percorso temporale suddiviso in periodi storici riconoscibili proprio grazie ai diversi colori. La presenza di tablet e touch screen permette al visitatore di approfondire le diverse tematiche e di poter usufruire di una guida quasi personalizzata. I pannelli vengono finalmente proposti anche in lingua inglese per permettere ai molti visitatori stranieri di fruire del patrimonio a disposizione; questo è un enorme passo avanti che proietta il Museo nella sfera del turismo culturale che vogliamo attirare ad Arona”.

Il progetto di riallestimento del Civico Museo Archeologico ha lo scopo di promuovere, far conoscere e valorizzazione il patrimonio e di ampliare l’accessibilità alle collezioni, rendendo i contenuti scientifici facilmente accessibili a tutti, a bambini e adulti ma anche ai turisti stranieri. Particolare attenzione è rivolta a nuovi target specifici, tra cui le persone con disturbi di lettura, con media disabilità visiva o anziane. Il nuovo volto del museo è moderno e accattivante ma soprattutto di immediate lettura e comprensione. L’intervento ha portato ad una revisione dell’apparato pannellistico e didascalico, sia a livello linguistico (pannelli in italiano e inglese e altri contenuti in lingua nei supporti informatici) che grafico (colori e font). I contenuti, elaborati in collaborazione con la Soprintendenza ai Beni Archeologici del Piemonte, sono presentati con strumenti di mediazione e con gradi di approfondimento diversificati. Oltre all’apparato didascalico, alla fruizione dei contenuti sono dedicate postazioni multimediali e interattive. In occasione dell’inaugurazione presso il museo saranno presenti soldati gallo-romani (Associazione Celtica “Vertamocori”) che accoglieranno i bambini e li aiuteranno a costruire una lancia per entrare nelle truppe ausiliarie.

Dopo l’inaugurazione, il Civico Museo Archeologico resterà aperto con ingresso libero nei consueti orari: martedì 10-12, giovedì (su prenotazione) 9-12, sabato e domenica 15.30- 18.30. 

v.s.

ARONA – Domenica 26 aprile alle ore 16.30 presso il Civico Museo Archeologico di Arona in piazza S. Graziano verrà inaugurato il nuovo allestimento del museo, finanziato dalla Fondazione Comunità del Novarese – Fondo Pagani. L’assessore alla cultura Chiara Autunno: “Sono molto orgogliosa del lavoro di progettazione svolto da parte della dottoressa Trovato, curatrice del museo che, lavorando a stretto contatto con l’ufficio Cultura del Comune e con la Soprintendenza, ci permette di presentare il Museo Archeologico in un’ottica completamente nuova: al passo coi tempi grazie all’utilizzo delle nuove tecnologie, ma anche attento ai bisogni del pubblico. Il colore è il filo conduttore che lega gli elementi del nuovo allestimento perché il visitatore verrà accompagnato attraverso un percorso temporale suddiviso in periodi storici riconoscibili proprio grazie ai diversi colori. La presenza di tablet e touch screen permette al visitatore di approfondire le diverse tematiche e di poter usufruire di una guida quasi personalizzata. I pannelli vengono finalmente proposti anche in lingua inglese per permettere ai molti visitatori stranieri di fruire del patrimonio a disposizione; questo è un enorme passo avanti che proietta il Museo nella sfera del turismo culturale che vogliamo attirare ad Arona”.

Il progetto di riallestimento del Civico Museo Archeologico ha lo scopo di promuovere, far conoscere e valorizzazione il patrimonio e di ampliare l’accessibilità alle collezioni, rendendo i contenuti scientifici facilmente accessibili a tutti, a bambini e adulti ma anche ai turisti stranieri. Particolare attenzione è rivolta a nuovi target specifici, tra cui le persone con disturbi di lettura, con media disabilità visiva o anziane. Il nuovo volto del museo è moderno e accattivante ma soprattutto di immediate lettura e comprensione. L’intervento ha portato ad una revisione dell’apparato pannellistico e didascalico, sia a livello linguistico (pannelli in italiano e inglese e altri contenuti in lingua nei supporti informatici) che grafico (colori e font). I contenuti, elaborati in collaborazione con la Soprintendenza ai Beni Archeologici del Piemonte, sono presentati con strumenti di mediazione e con gradi di approfondimento diversificati. Oltre all’apparato didascalico, alla fruizione dei contenuti sono dedicate postazioni multimediali e interattive. In occasione dell’inaugurazione presso il museo saranno presenti soldati gallo-romani (Associazione Celtica “Vertamocori”) che accoglieranno i bambini e li aiuteranno a costruire una lancia per entrare nelle truppe ausiliarie.

Dopo l’inaugurazione, il Civico Museo Archeologico resterà aperto con ingresso libero nei consueti orari: martedì 10-12, giovedì (su prenotazione) 9-12, sabato e domenica 15.30- 18.30. 

v.s.

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei