Aerei e rumore di Malpensa dirottati sul Piemonte

Le più colpite dai disagi Castelletto, Varallo e Pombia

Aerei e rumore di Malpensa dirottati sul Piemonte
18 Settembre 2018 ore 10:13

Aerei e rumore dell’aeroporto diventeranno una compagnia quotidiana per gli abitanti dei paesi sulla sponda piemontese del Ticino.

Aerei e rumore da oltre il Ticino

In seguito alle sollecitazioni dei responsabili del Covest, comitato Ovest Ticino, il sindaco di Varallo Pombia Alberto Pilone ha chiamato direttamente i vertici di Sea. L’obiettivo era chiedere conto dell’aumento di traffico aereo, e conseguentemente del rumore, sui paesi della zona. A quanto pare l’aumento di traffico registrato nei cieli del Novarese è stato determinato da una serie di interventi di manutenzione straordinaria sul “manto pavimentale della Runway 35R/17L”. Secondo le stime di Sea i lavori dureranno fino al 24 settembre. E’ stato quindi necessario dirottare gran parte dei voli su un’altra pista, quella rivolta verso il Piemonte.

I paesi più colpiti sono Varallo, Pombia e Castelletto

Come spiegato dall’azienda che gestisce lo scalo infatti, la pista 35L, quella verso il Piemonte, viene utilizzata solo per i decolli. Mentre la 35R solo per gli atterraggi, in deroga a quelle che sono le norme stabilite dallo scenario antirumore diurno. Inoltre, per non gravare esclusivamente sui comuni a nord dello scalo, Sea ha stabilito di estendere i decolli verso sud fino alle 7.15 di mattina (prima erano possibili fino alle 6.30). E di indirizzare verso Varallo e Pombia gli aerei in grado di utilizzare la massima lunghezza possibile della pista. Infine la rotta 310, quella che passa sopra a Castelletto, viene utilizzata per gli aeroplani più pesanti.

La reazione dei responsabili del Covest

La reazione dei rappresentanti di Covest, il Comitato che si occupa di tutelare gli interessi e la salute dei cittadini piemontesi a ridosso dello scalo di Malpensa, è stata immediata. “Gli enti piemontesi non ne sanno nulla!”, commentano lapidariamente dal Covest su Facebook alla notizia dell’avvio dei lavori. E in effetti, se da una parte la novità annunciata da Sea ha scatenato la reazione degli abitanti dei comuni lombardi a sud di Somma Lombardo, la notizia in Piemonte è passata invece sotto traccia.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità