Volontari

Aib Borgo Ticino in prima fila contro l’emergenza

Numerosi i servizi attivati per la popolazione

Aib Borgo Ticino in prima fila contro l’emergenza
Arona, 04 Maggio 2020 ore 07:00

Aib Borgo Ticino in prima fila al fianco della popolazione colpita dall’emergenza Coronavirus.

Aib Borgo Ticino in prima linea

Non si sono certo fatti cogliere impreparati i volontari borgoticinesi che da oltre due mesi stanno facendo fronte all’emergenza sanitaria e sociale. A gestire gli aiuti e le misure di sostegno alla popolazione in paese sono i rappresentanti di numerose associazioni e il Comune stesso. Ma in prima fila ci sono, come sempre, i volontari della Protezione civile Aib. Una squadra che in paese conta ben 29 effettivi e che sta offrendo aiuto anche alle località limitrofe.

Gli effettivi sono cresciuti

“Il numero dei nostri volontari e delle volontarie – dice il capogruppo Aib Francesco Visconti – è lievemente cresciuto nel corso di questa emergenza, anche grazie all’apporto delle tante persone che si sono trovate costrette a casa e che magari non stanno lavorando. Persino il nostro sindaco Alessandro Marchese fa parte della squadra e porta il suo contributo concreto. Insieme ad altre associazioni, come l’Avis, e ai volontari e alle volontarie mobilitati direttamente dal Comune, ci occupiamo di aiutare gli abitanti di Borgo Ticino, ma anche di alcuni comuni vicini, come Bogogno”.

Molti i compiti da assolvere

Numerosi sono i servizi di cui si stanno occupando i rappresentanti dell’Aib. Dalla sorveglianza richiesta dal Consorzio per la piattaforma ecologica, all’impegno per la consegna della spesa a domicilio o del ritiro dei rifiuti per chi si trova a casa in isolamento dopo un tampone positivo. Dal servizio di sicurezza ausiliario di fronte ai supermercati del paese alla consegna dei farmaci, fino alla consegna dei vestiti o di altri beni di conforto a chi si trova ricoverato alla Maugeri di Veruno e la consegna dei buoni spesa distribuiti dal Comune.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità