Cronaca
Era il 25 agosto del 2019

Alberto Pastore condannato a 14 anni e mezzo: uccise il suo migliore amico

Era geloso del rapporto della vittima con la sua ex ragazza

Alberto Pastore condannato a 14 anni e mezzo: uccise il suo migliore amico
Cronaca Arona, 23 Luglio 2020 ore 16:27

Alberto Pastore è stato condannato a 14 anni e mezzo per aver ucciso a coltellate il suo migliore amico Yoan Leonardi. La sentenza oggi giovedì 23 luglio 2020.

Alberto Pastore

È stato condannato a 14 anni e mezzo con rito abbreviato Alberto Pastore che in un folle moto di gelosia uccise il suo migliore amico Yoan Leonardi il 25 agosto dell’anno scorso a Comignago. Il giovane Pastore confessò l’omicidio sul proprio profilo Instagram poco dopo la tragedia.

Il pm Giovanni Castellani aveva chiesto invece 17 anni di reclusione.

Le motivazioni di Alberto

“A me dispiace per Yoan. Non so se lui ci sarà più, il mio obiettivo era quello di far vedere alla gente che per amore non bisogna mai intromettersi nelle faccende altrui. E’ meglio pensare a se stessi. Non intromettersi nelle relazioni altrui e farsi la propria vita. Quello che ha fatto Yoan è tutto sbagliato”.
Questo raccontò il giovane 23enne nelle storie postate da lui stesso su instagram pochi istanti dopo l’omicidio e prima di essere catturato dai carabinieri (VIDEO QUI) .

SUL GIORNALE DI ARONA IN EDICOLA DA DOMANI L’INTERVISTA AL PADRE DI YOAN.

 

Seguici sui nostri canali