Allarme fili-trappola per ciclisti a Galliate

Allarme fili-trappola per ciclisti a Galliate
Cronaca 13 Agosto 2015 ore 23:28

GALLIATE – Fili di nylon quasi invisibili tirati lungo i sentieri meno battuti del Parco del Ticino. Sarebbe questa l’inquietante scoperta fatta da un ciclista in zona Galliate. Inquietante perché quei fili potrebbero diventare un vero e proprio agguato all’incolumità di chi viaggia su due ruote e, senza accorgersene, percorre le piste a velocità sostenuta. Una segnalazione filmata e condivisa sui social, presa molto sul serio dal personale del Parco del Ticino che domani mattina, venerdì 14 agosto, effettuerà un sopralluogo nei boschi insieme a chi ha lanciato l’allarme. Angelo Ongaro, guardiaparco, spiega: “Ci risulta che siano in una zona difficile da raggiungere e temiamo che ce ne possano essere altri nelle immediate vicinanze”. Impossibile per ora stabilirne l’origine, se si tratti di una semplice coincidenza o, peggio, di un atto premeditato.

l.pa. 


GALLIATE – Fili di nylon quasi invisibili tirati lungo i sentieri meno battuti del Parco del Ticino. Sarebbe questa l’inquietante scoperta fatta da un ciclista in zona Galliate. Inquietante perché quei fili potrebbero diventare un vero e proprio agguato all’incolumità di chi viaggia su due ruote e, senza accorgersene, percorre le piste a velocità sostenuta. Una segnalazione filmata e condivisa sui social, presa molto sul serio dal personale del Parco del Ticino che domani mattina, venerdì 14 agosto, effettuerà un sopralluogo nei boschi insieme a chi ha lanciato l’allarme. Angelo Ongaro, guardiaparco, spiega: “Ci risulta che siano in una zona difficile da raggiungere e temiamo che ce ne possano essere altri nelle immediate vicinanze”. Impossibile per ora stabilirne l’origine, se si tratti di una semplice coincidenza o, peggio, di un atto premeditato.

l.pa.