Alle 11 giunta in Italia la salma di Francesco Caldara

Alle 11 giunta in Italia la salma di Francesco Caldara
Cronaca 21 Marzo 2015 ore 16:01

NOVARA – E’ arrivata a Roma, poco dopo le 11 di oggi, sabato 21 marzo, la salma di Francesco Caldara, il novarese di 64 anni rimasto vittima dell’attentato di Tunisi di mercoledì scorso.
E’ arrivato, infatti, all’aeroporto di Ciampino, il volo dell’Aeronautica Militare con a bordo le salme delle vittime italiane dell’attentato (in totale quattro). Sul volo erano presenti anche i famigliari del novarese.
Le famiglie delle vittime sono state accolte dal premier Matteo Renzi, che ha voluto incontrarle. Un incontro durato una mezzora. Sempre oggi il Boeing dell’Aeronautica trasferirà le quattro salme a Torino.
Il Comune di Novara ha, intanto, annunciato che provvederà all’allestimento della camera ardente al Broletto. Ancora da comunicare gli esatti orari. L’ex dipendente della Sun (è stato un autista della società municipalizzata) era in vacanza con la compagna Sonia Reddi ed era alla sua prima crociera.

mo.c.

NOVARA – E’ arrivata a Roma, poco dopo le 11 di oggi, sabato 21 marzo, la salma di Francesco Caldara, il novarese di 64 anni rimasto vittima dell’attentato di Tunisi di mercoledì scorso.
E’ arrivato, infatti, all’aeroporto di Ciampino, il volo dell’Aeronautica Militare con a bordo le salme delle vittime italiane dell’attentato (in totale quattro). Sul volo erano presenti anche i famigliari del novarese.
Le famiglie delle vittime sono state accolte dal premier Matteo Renzi, che ha voluto incontrarle. Un incontro durato una mezzora. Sempre oggi il Boeing dell’Aeronautica trasferirà le quattro salme a Torino.
Il Comune di Novara ha, intanto, annunciato che provvederà all’allestimento della camera ardente al Broletto. Ancora da comunicare gli esatti orari. L’ex dipendente della Sun (è stato un autista della società municipalizzata) era in vacanza con la compagna Sonia Reddi ed era alla sua prima crociera.

mo.c.