Gli aiuti

Alluvione Alessandrino: le Regione Piemonte tende una mano

Cirio: “In 24 ore abbiamo sbloccato una situazione assurda perché i sindaci si trovavano nella paradossale impossibilità di gestire l’emergenza"

Alluvione Alessandrino: le Regione Piemonte tende una mano
29 Ottobre 2019 ore 07:38

Alluvione nell’Alessandrino: le Regione Piemonte tende una mano.  Autorizzati 106 Comuni a individuare aree dove raccogliere subito i detriti in deroga alle norme sul conferimento.

Alluvione nell’Alessandrino

Come riporta il Giornale di Alessandria.it, dopo i fenomeni alluvionali dei giorni scorsi, la Regione Piemonte ha deciso di autorizzare i sindaci dei Comuni disastrati a conferire i fanghi e i detriti trasportati dalle esondazioni in aree provvisorie. Per velocizzare le procedure di conferimento gli enti locali avevano chiesto alla Giunta di poter agire in deroga alle leggi in materia. I sindaci avevano manifestato da subito l’esigenza di pulire in fretta strade e cantine per evitare epidemie e per il ripristino della viabilità e delle attività.

Gli uffici regionali hanno così predisposto un atto urgente che è stato firmato l’altro giorno dal presidente della Giunta, Alberto Cirio, e condiviso dagli assessori all’Ambiente, Matteo Marnati, e alle Opere pubbliche, Difesa del suolo e Protezione civile, Marco Gabusi.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità