Ancora truffe, a Novara e Oleggio

Ancora truffe, a Novara e Oleggio
Cronaca 10 Settembre 2015 ore 08:37

NOVARA - Ancora truffe ai danni di persone anziane. L’ultimo episodio è andato in scena a Santa Rita, mercoledì 9 settembre in tarda mattinata. Vittima un pensionato di 80 anni.

In quest’occasione, l’uomo è stato avvicinato da una donna che, con modi gentili, si è presentata come una conoscente. Nel fare questo, le ha dato una pacca sulla spalla e lo ha abbracciato con trasporto. L’anziano, sul momento, non ha capito cosa fosse accaduto, ma in quegli istanti, e con quella tecnica, la donna era riuscita a sfilargli il portafoglio dai pantaloni e a portarglielo via. All’interno, oltre ai documenti, contanti per circa 35 euro. Immediata la denuncia ai Carabinieri, che ora, con i dati forniti dal pensionato, cercheranno di identificare la truffatrice.

Truffa fallita, invece, a Oleggio, dove un malvivente si è spacciato per finto dipendente dell’acquedotto e ha cercato di portare a termine la truffa dell’acqua al mercurio. La vittima designata, però, ha subodorato l’inganno e l’ha cacciato.

mo.c.

 

Per saperne di più leggi l’articolo completo sul Corriere di Novara in edicola giovedì 10 settembre


NOVARA - Ancora truffe ai danni di persone anziane. L’ultimo episodio è andato in scena a Santa Rita, mercoledì 9 settembre in tarda mattinata. Vittima un pensionato di 80 anni.

In quest’occasione, l’uomo è stato avvicinato da una donna che, con modi gentili, si è presentata come una conoscente. Nel fare questo, le ha dato una pacca sulla spalla e lo ha abbracciato con trasporto. L’anziano, sul momento, non ha capito cosa fosse accaduto, ma in quegli istanti, e con quella tecnica, la donna era riuscita a sfilargli il portafoglio dai pantaloni e a portarglielo via. All’interno, oltre ai documenti, contanti per circa 35 euro. Immediata la denuncia ai Carabinieri, che ora, con i dati forniti dal pensionato, cercheranno di identificare la truffatrice.

Truffa fallita, invece, a Oleggio, dove un malvivente si è spacciato per finto dipendente dell’acquedotto e ha cercato di portare a termine la truffa dell’acqua al mercurio. La vittima designata, però, ha subodorato l’inganno e l’ha cacciato.

mo.c.

 

Per saperne di più leggi l’articolo completo sul Corriere di Novara in edicola giovedì 10 settembre