Cronaca

Arona: 22enne in manette per il furto di un motociclo

Arona: 22enne in manette per il furto di un motociclo
Cronaca 13 Ottobre 2015 ore 21:37

ARONA – Un 22enne di origine marocchina, S.A., domiciliato a Gallarate, nel Varesotto, è stato tratto in arresto dai Carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile. Denunciato a piede libero, invece, K.G., classe 1998, minore, di origine albanese, anche lui domiciliato a Gallarate.

I due sono ritenuti responsabili di furto aggravato. Sono stati sorpresi dai militari in via Sempione, ad Arona, alla guida di un motociclo Honda SH, asportato poco prima ai danni di un ignaro cittadino aronese. I due, alla vista dei militari, hanno cercato di darsi alla fuga, venendo bloccati poco dopo. L’arrestato, dopo le formalità di rito, si trova ora agli arresti domiciliari nella sua casa di Gallarate, mentre il minore è stato affidato ai genitori.

Sempre i militari del Nucleo operativo di Arona, a Borgo Ticino, sempre nel Novarese, hanno arrestato C.D., classe 1976, residente proprio a Borgo Ticino, per detenzione ai fini di spaccio di cocaina. I carabinieri, nel corso di un servizio preventivo dedito alla prevenzione-repressione di reati in materia di stupefacenti, hanno proceduto al controllo di una Renault Clio condotta dal 39enne. Nel corso della perquisizione personale sono stati trovati 11,5 grammi di cocaina, occultati nell’auto. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di rinvenire un bilancino di precisione e del materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente. L’arrestato è stato portato in carcere a Novara. L’arrestato, dopo l’udienza di convalida, avvenuta nella giornata di ieri 12 ottobre, è stato sottoposto all’obbligo di firma.

mo.c.

ARONA – Un 22enne di origine marocchina, S.A., domiciliato a Gallarate, nel Varesotto, è stato tratto in arresto dai Carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile. Denunciato a piede libero, invece, K.G., classe 1998, minore, di origine albanese, anche lui domiciliato a Gallarate.

I due sono ritenuti responsabili di furto aggravato. Sono stati sorpresi dai militari in via Sempione, ad Arona, alla guida di un motociclo Honda SH, asportato poco prima ai danni di un ignaro cittadino aronese. I due, alla vista dei militari, hanno cercato di darsi alla fuga, venendo bloccati poco dopo. L’arrestato, dopo le formalità di rito, si trova ora agli arresti domiciliari nella sua casa di Gallarate, mentre il minore è stato affidato ai genitori.

Sempre i militari del Nucleo operativo di Arona, a Borgo Ticino, sempre nel Novarese, hanno arrestato C.D., classe 1976, residente proprio a Borgo Ticino, per detenzione ai fini di spaccio di cocaina. I carabinieri, nel corso di un servizio preventivo dedito alla prevenzione-repressione di reati in materia di stupefacenti, hanno proceduto al controllo di una Renault Clio condotta dal 39enne. Nel corso della perquisizione personale sono stati trovati 11,5 grammi di cocaina, occultati nell’auto. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di rinvenire un bilancino di precisione e del materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente. L’arrestato è stato portato in carcere a Novara. L’arrestato, dopo l’udienza di convalida, avvenuta nella giornata di ieri 12 ottobre, è stato sottoposto all’obbligo di firma.

mo.c.