Arona sotto la pioggia battente

Arona sotto la pioggia battente
Cronaca 15 Giugno 2015 ore 16:39

Disagi, strade invase dall’acqua e vie chiuse al traffico, oltre a garage e scantinati allagati e tombini “saltati”. La città di Arona sotto una pioggia battente nella giornata di ieri ha dovuto fare i conti con diverse criticità a causa del maltempo che ha registrato di colpo un calo delle temperature facendo ripiombare gli aronesi all’autunno. Intenso il lavoro dei mezzi di soccorso, dai Vigili del Fuoco, che hanno lavorato intensamente, alla Protezione civile sul campo insieme agli assessori, che si sono adoperati perché la situazione tornasse nel più breve tempo possibile alla normalità a causa dei disagi che l’abbondante e intensa pioggia, con volumi d’acqua enormi anche nel giro di pochi minuti, ha scatenato. Bombe d’acqua che si sono abbattute in un ciclo continuo per tutta la mattina rendendo impercorribili le strade o altamente difficoltoso il transito delle automobili in molte zone della città, dal centro alle zone più periferiche. Primo fra tutti il ponte di Ferro, all’altezza della rotonda di via Torino e via Milano, completamente allagato trasformatosi in una sorta di piscina, con conseguente blocco del traffico. 

Il maltempo non ha risparmiato ieri neppure l’Ossola. E si sono registrati incidenti e disagi. Un violento nubifragio si è abbattuto in mattinata sia sul fondovalle che nelle vallate. La pioggia forte e incessante ha intralciato anche il regolare svolgimento del Rally delle Valli Ossolane: la Provincia del Vco ha infatti deciso con un’ordinanza ieri pomeriggio la strada della Val Cannobina, La prova speciale della competizione è stata annullata a causa dell’alto rischio di crollo del ponte poco prima del 17.mo km arrivando da Cannobio. L’ordinanza d’interruzione a tempo indeterminato è stata adottata al termine del sopralluogo di Vigili del fuoco, volontari della Protezione civile e tecnici della provincia. 

Leggi di più sul Corriere di Novara di lunedì 15 giugno 2015

Disagi, strade invase dall’acqua e vie chiuse al traffico, oltre a garage e scantinati allagati e tombini “saltati”. La città di Arona sotto una pioggia battente nella giornata di ieri ha dovuto fare i conti con diverse criticità a causa del maltempo che ha registrato di colpo un calo delle temperature facendo ripiombare gli aronesi all’autunno. Intenso il lavoro dei mezzi di soccorso, dai Vigili del Fuoco, che hanno lavorato intensamente, alla Protezione civile sul campo insieme agli assessori, che si sono adoperati perché la situazione tornasse nel più breve tempo possibile alla normalità a causa dei disagi che l’abbondante e intensa pioggia, con volumi d’acqua enormi anche nel giro di pochi minuti, ha scatenato. Bombe d’acqua che si sono abbattute in un ciclo continuo per tutta la mattina rendendo impercorribili le strade o altamente difficoltoso il transito delle automobili in molte zone della città, dal centro alle zone più periferiche. Primo fra tutti il ponte di Ferro, all’altezza della rotonda di via Torino e via Milano, completamente allagato trasformatosi in una sorta di piscina, con conseguente blocco del traffico. 

Il maltempo non ha risparmiato ieri neppure l’Ossola. E si sono registrati incidenti e disagi. Un violento nubifragio si è abbattuto in mattinata sia sul fondovalle che nelle vallate. La pioggia forte e incessante ha intralciato anche il regolare svolgimento del Rally delle Valli Ossolane: la Provincia del Vco ha infatti deciso con un’ordinanza ieri pomeriggio la strada della Val Cannobina, La prova speciale della competizione è stata annullata a causa dell’alto rischio di crollo del ponte poco prima del 17.mo km arrivando da Cannobio. L’ordinanza d’interruzione a tempo indeterminato è stata adottata al termine del sopralluogo di Vigili del fuoco, volontari della Protezione civile e tecnici della provincia. 

Leggi di più sul Corriere di Novara di lunedì 15 giugno 2015