Cronaca

Arrestati due giovani accusati di una serie di furti nel Cusio

Arrestati due giovani accusati di una serie di furti nel Cusio
Cronaca 03 Marzo 2016 ore 15:25

ARMENO – Due giovani, reputati autori di una serie di furti in casa nella zona di Armeno, Miasino e Pettenasco, nel Cusio, e di ricettazione via internet di materiale di provenienza illecita, sono stati arrestati dai Carabinieri della Stazione di Orta, nel Novarese.L’arresto è avvenuto nella serata di mercoledì 2 marzo, a conclusione di un’attività investigativa durata alcuni mesi. A finire in manette, su ordine del gip di Verbania, M.N.S., classe 1996, di Armeno e G.G., classe 1995, di Pettenasco. Sono ritenuti responsabili dei reati di furto in abitazione e ricettazione, consumati tra novembre e dicembre in diversi comuni del Cusio.Le indagini condotte dai militari, con l’ausilio delle immagini degli impianti di video sorveglianza installati presso alcune abitazioni derubate, hanno permesso di accertare che i due, dopo aver consumato i furti, mettevano la refurtiva in vendita su una piattaforma commerciale su internet.I militari, fingendosi “acquirenti”, contattavano il venditore con cui intavolavano una falsa contrattazione allo scopo di acquistare un orologio di sicura provenienza furtiva e si presentavano all’appuntamento concordato, recuperando parte della refurtiva.La successiva perquisizione domiciliare permetteva di rinvenire ulteriore materiale di sospetta provenienza furtiva, che confrontato con le denunce di furto, veniva riconosciuto dai derubati. L’Autorità Giudiziaria, valutata la pericolosità sociale dei due, ha disposto nei loro confronti l’arresto e la misura degli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni.

mo.c.

ARMENO – Due giovani, reputati autori di una serie di furti in casa nella zona di Armeno, Miasino e Pettenasco, nel Cusio, e di ricettazione via internet di materiale di provenienza illecita, sono stati arrestati dai Carabinieri della Stazione di Orta, nel Novarese.L’arresto è avvenuto nella serata di mercoledì 2 marzo, a conclusione di un’attività investigativa durata alcuni mesi. A finire in manette, su ordine del gip di Verbania, M.N.S., classe 1996, di Armeno e G.G., classe 1995, di Pettenasco. Sono ritenuti responsabili dei reati di furto in abitazione e ricettazione, consumati tra novembre e dicembre in diversi comuni del Cusio.Le indagini condotte dai militari, con l’ausilio delle immagini degli impianti di video sorveglianza installati presso alcune abitazioni derubate, hanno permesso di accertare che i due, dopo aver consumato i furti, mettevano la refurtiva in vendita su una piattaforma commerciale su internet.I militari, fingendosi “acquirenti”, contattavano il venditore con cui intavolavano una falsa contrattazione allo scopo di acquistare un orologio di sicura provenienza furtiva e si presentavano all’appuntamento concordato, recuperando parte della refurtiva.La successiva perquisizione domiciliare permetteva di rinvenire ulteriore materiale di sospetta provenienza furtiva, che confrontato con le denunce di furto, veniva riconosciuto dai derubati. L’Autorità Giudiziaria, valutata la pericolosità sociale dei due, ha disposto nei loro confronti l’arresto e la misura degli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni.

mo.c.

Seguici sui nostri canali