Cronaca

Arrestato dopo aver rubato merce per 100 euro da negozi del centro

Arrestato dopo aver rubato merce per 100 euro da negozi del centro
Cronaca 11 Novembre 2015 ore 14:54

NOVARA – Ruba prodotti vari, tra cui una felpa da poco meno di 20 euro, un profumo Armani da 65 euro e una t-shirt, il tutto per circa 100 euro di merce e, quindi, scoperto, cerca di fuggire, dando uno spintone al personale che gli chiedeva di mostrare cosa avesse nello zaino.

Protagonista della vicenda un giovane marocchino, classe 1996, residente a Maddaloni, in provincia di Caserta, di professione calciatore, che l’altro giorno si è reso autore di una ‘razzia’ tra i negozi del centro, da Zara a una profumeria non distante sino a un altro negozio. Quando si è visto scoperto, avrebbe spintonato e preso a calci la guardia, per fuggire. E’ finito così arrestato dalla Polizia. Stamani, mercoledì 11 novembre, in Tribunale a Novara, la direttissima. Il giovane ha ammesso gli addebiti, sostenendo, però, di aver solo spintonato chi l’aveva fermato, perché “mi faceva male alla spalla. Gli ho anche detto che non sarei fuggito”. Ha patteggiato una pena di un anno e 600 euro di multa.

mo.c.


NOVARA – Ruba prodotti vari, tra cui una felpa da poco meno di 20 euro, un profumo Armani da 65 euro e una t-shirt, il tutto per circa 100 euro di merce e, quindi, scoperto, cerca di fuggire, dando uno spintone al personale che gli chiedeva di mostrare cosa avesse nello zaino.

Protagonista della vicenda un giovane marocchino, classe 1996, residente a Maddaloni, in provincia di Caserta, di professione calciatore, che l’altro giorno si è reso autore di una ‘razzia’ tra i negozi del centro, da Zara a una profumeria non distante sino a un altro negozio. Quando si è visto scoperto, avrebbe spintonato e preso a calci la guardia, per fuggire. E’ finito così arrestato dalla Polizia. Stamani, mercoledì 11 novembre, in Tribunale a Novara, la direttissima. Il giovane ha ammesso gli addebiti, sostenendo, però, di aver solo spintonato chi l’aveva fermato, perché “mi faceva male alla spalla. Gli ho anche detto che non sarei fuggito”. Ha patteggiato una pena di un anno e 600 euro di multa.

mo.c.