Cronaca

Artisti uniti per For Life, insieme al Pala Igor

Artisti uniti per For Life, insieme al Pala Igor
Cronaca 09 Febbraio 2017 ore 20:39

NOVARA, “La vita è bella quando fai vibrare il cuore ed ogni volta è dolce come le more… In questo mondo azzurro come un palloncino, il dolore non dovrebbe sfiorare mai un bambino! Dall’Italia al mondo con un sogno dentro al cuore…”.

Parole, o meglio la strofa di una canzone, che ben rappresentano l’impegno a dare voce a chi non ha voce, la bellezza del donare, dell’aiutare, del mettersi a disposizione a favore degli altri, degli ultimi, di chi vive una situazione di difficoltà.

Si tratta dell’ultima iniziativa portata avanti dai musicisti coinvolti già lo scorso anno e che lo saranno, a breve, anche nel 2017 (la data ‘X’ è quella del prossimo 4 marzo), nel progetto Rock for life, il concerto che era stato organizzato a gennaio per dire no al terrore e al terrorismo e per raccogliere fondi per progetti di solidarietà di gruppi e associazioni attivi nel Novarese. L’ultima idea nata è una canzone che vede la partecipazione di tanti artisti novaresi, ben 21, e che è stata registrata nelle scorse settimane e ora è acquistabile su tutti i digital store. Titolo del brano, “Artisti uniti per For Life”. Il ricavato andrà a favore di For Life onlus, l’associazione presieduta dal professor Alessandro Carriero e che ha visto attiva anche la dottoressa Rita Fossaceca.

A parlarci della canzone, molto bella e decisamente orecchiabile, è l’autore, Francesco Farina: a lui si devono le parole e la musica del brano (qui il video https://www.youtube.com/watch?v=rmPcMMndUso). «Il brano, della durata di poco più di 4 minuti – racconta il cantautore novarese – ha coinvolto band e cantanti novaresi che saranno presenti al prossimo Rock for life e che già hanno preso parte alla prima edizione. Con noi anche il Coro delle Voci bianche dirette dal maestro Paolo Beretta. Abbiamo registrato al Cem e abbiamo pubblicato il singolo con relativo video su youtube proprio il giorno di Natale. Una realizzazione che vanta presenze importanti, tra cui quella di Massimo Luca, chitarrista storico di Battisti e mio produttore. Sono tanti i musicisti coinvolti. Quanto sarà raccolto con la vendita del brano andrà a favore di For life per un progetto musicale che è legato anche al concerto del 4 marzo: ossia creare borse di studio nelle scuole musicali di Novara. Un singolo che nasce per promuovere e dare il via al concertone».

La produzione artistica ed esecutiva sono dello stesso Farina, che ci fa qualche anticipazione sul Rock for life edizione 2017. «Saremo ancora al Pala Igor e avremo il coinvolgimento di ben 28 band e artisti, più di quelli dello scorso anno. Tra le novità – spiega – l’apertura dell’evento alle 19,30. Ci sarà infatti un aperitivo rock con i tributi agli ZZ Top e a Santana. A seguire il Rock for life giovani, con un importante spazio alle band emergenti. Dalle 21, poi, il Rock for life ‘classico’. Sarà solo musica, senza alcuna interruzione. Concluderemo con la musica di Vasco Rossi e quindi con la Rocketti Band (storico gruppo di tributo al cantautore di Zocca, ndr), in occasione dei suoi 40 anni di carriera. Un appuntamento in cui abbiamo la collaborazione di Igor Volley e Novara Calcio. Costo del biglietto, come già lo scorso anno, solo 5 euro. Per ore e ore di musica, un’occasione – sottolinea il cantautore – Lo scorso anno avevamo raggiunto le 1.500 presenze. Obiettivo del 2017, ovviamente, toccare ancora questa cifra e superarla abbondantemente. Questo è l’augurio che ci facciamo. I biglietti, identici a quelli dei grandi concerti, sono già a disposizione. Possono essere chiesti alle band che partecipano, alla pagina facebook.com/rockforlifeonlus, alla mail rockforlifenovara@gmail.com e agli organizzatori», ossia lo stesso Farina, Marcello Salvaggio (dei Tricky Preachers) e a Flavio Pavia, dj e presentatore della serata. Ancora una volta musica e solidarietà si confermano un connubio indissolubile e vincente.

Monica Curino


NOVARA, “La vita è bella quando fai vibrare il cuore ed ogni volta è dolce come le more… In questo mondo azzurro come un palloncino, il dolore non dovrebbe sfiorare mai un bambino! Dall’Italia al mondo con un sogno dentro al cuore…”.

Parole, o meglio la strofa di una canzone, che ben rappresentano l’impegno a dare voce a chi non ha voce, la bellezza del donare, dell’aiutare, del mettersi a disposizione a favore degli altri, degli ultimi, di chi vive una situazione di difficoltà.

Si tratta dell’ultima iniziativa portata avanti dai musicisti coinvolti già lo scorso anno e che lo saranno, a breve, anche nel 2017 (la data ‘X’ è quella del prossimo 4 marzo), nel progetto Rock for life, il concerto che era stato organizzato a gennaio per dire no al terrore e al terrorismo e per raccogliere fondi per progetti di solidarietà di gruppi e associazioni attivi nel Novarese. L’ultima idea nata è una canzone che vede la partecipazione di tanti artisti novaresi, ben 21, e che è stata registrata nelle scorse settimane e ora è acquistabile su tutti i digital store. Titolo del brano, “Artisti uniti per For Life”. Il ricavato andrà a favore di For Life onlus, l’associazione presieduta dal professor Alessandro Carriero e che ha visto attiva anche la dottoressa Rita Fossaceca.

A parlarci della canzone, molto bella e decisamente orecchiabile, è l’autore, Francesco Farina: a lui si devono le parole e la musica del brano (qui il video https://www.youtube.com/watch?v=rmPcMMndUso). «Il brano, della durata di poco più di 4 minuti – racconta il cantautore novarese – ha coinvolto band e cantanti novaresi che saranno presenti al prossimo Rock for life e che già hanno preso parte alla prima edizione. Con noi anche il Coro delle Voci bianche dirette dal maestro Paolo Beretta. Abbiamo registrato al Cem e abbiamo pubblicato il singolo con relativo video su youtube proprio il giorno di Natale. Una realizzazione che vanta presenze importanti, tra cui quella di Massimo Luca, chitarrista storico di Battisti e mio produttore. Sono tanti i musicisti coinvolti. Quanto sarà raccolto con la vendita del brano andrà a favore di For life per un progetto musicale che è legato anche al concerto del 4 marzo: ossia creare borse di studio nelle scuole musicali di Novara. Un singolo che nasce per promuovere e dare il via al concertone».

La produzione artistica ed esecutiva sono dello stesso Farina, che ci fa qualche anticipazione sul Rock for life edizione 2017. «Saremo ancora al Pala Igor e avremo il coinvolgimento di ben 28 band e artisti, più di quelli dello scorso anno. Tra le novità – spiega – l’apertura dell’evento alle 19,30. Ci sarà infatti un aperitivo rock con i tributi agli ZZ Top e a Santana. A seguire il Rock for life giovani, con un importante spazio alle band emergenti. Dalle 21, poi, il Rock for life ‘classico’. Sarà solo musica, senza alcuna interruzione. Concluderemo con la musica di Vasco Rossi e quindi con la Rocketti Band (storico gruppo di tributo al cantautore di Zocca, ndr), in occasione dei suoi 40 anni di carriera. Un appuntamento in cui abbiamo la collaborazione di Igor Volley e Novara Calcio. Costo del biglietto, come già lo scorso anno, solo 5 euro. Per ore e ore di musica, un’occasione – sottolinea il cantautore – Lo scorso anno avevamo raggiunto le 1.500 presenze. Obiettivo del 2017, ovviamente, toccare ancora questa cifra e superarla abbondantemente. Questo è l’augurio che ci facciamo. I biglietti, identici a quelli dei grandi concerti, sono già a disposizione. Possono essere chiesti alle band che partecipano, alla pagina facebook.com/rockforlifeonlus, alla mail rockforlifenovara@gmail.com e agli organizzatori», ossia lo stesso Farina, Marcello Salvaggio (dei Tricky Preachers) e a Flavio Pavia, dj e presentatore della serata. Ancora una volta musica e solidarietà si confermano un connubio indissolubile e vincente.

Monica Curino