Cronaca
Controlli

Azienda del Medio Novarese segnalata per deposito incontrollato di rifiuti pericolosi

Venivano anche svolte attività senza autorizzazione.

Azienda del Medio Novarese segnalata per deposito incontrollato di rifiuti pericolosi
Cronaca Basso Novarese, 15 Luglio 2022 ore 11:19

"Gli agenti della Polizia provinciale e il personale del Settore Ambiente sono sempre molto attenti
nelle attività di controllo svolte nell’intero territorio. Li ringraziamo per il loro prezioso lavoro e auspichiamo che, da parte delle realtà produttive del Novarese, ci siano sempre il massimo rispetto, la responsabilità e l’attenzione che tutti noi dobbiamo all’ambiente".
E’ il commento del presidente della Provincia Federico Binatti e dei consiglieri delegati alla Polizia provinciale Arduino Pasquini e all’Ambiente Rosa Maria Monfrinoli rispetto alla notizia della
segnalazione alla Procura della Repubblica di Novara di un’azienda con sede in un Comune del
Medio Novarese.

I fatti

Lo scorso 6 giugno, nel corso di un sopralluogo, avvenuto con la collaborazione del funzionario tecnico del Settore Ambiente, era stato riscontrato che la ditta fosse in possesso di un’autorizzazione alle emissioni in atmosfera valida per effettuare la lucidatura e smerigliatura di materiali metallici, ma, durante i controlli, il personale della Provincia aveva però verificato anche che, in un capannone attiguo, veniva svolta un attività di nichelatura e cromatura di oggetti metallici che determinava esalazioni convogliate in atmosfera senza alcuna autorizzazione. Inoltre veniva riscontrata una scorretta gestione dei rifiuti: all’azienda è stato pertanto, nello specifico, contestato il deposito incontrollato di rifiuti classificati come pericolosi.
La Polizia Provinciale ha quindi provveduto a segnalare alla Procura della Repubblica di Novara il
legale rappresentante della ditta, provvedendo a effettuare anche il sequestro preventivo (poi convalidato dall’autorità giudiziaria) sia della linea di galvanica, sia anche dei numerosi rifiuti pericolosi rilevati.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter