Bambina di 9 mesi si ammala per un vaccino. Lo Stato non paga

Attende un risarcimento di 200mila euro.

Bambina di 9 mesi si ammala per un vaccino. Lo Stato non paga
Cronaca 22 Gennaio 2019 ore 02:29

Bambina di 9 mesi si ammala per un vaccino. Lo Stato non paga: «Mia figlia si è ammalata dopo il vaccino e lo Stato ci ha abbandonati».

Bambina di 9 mesi si ammala

E’ l’urlo di disperazione e frustrazione di una madre biellese. La sua bambina è malata e il Ministero della Salute dovrebbe indennizzarla e darle un vitalizio, dal 2014, come stabilito da una sentenza. Ma finora non ha versato nemmeno un centesimo degli oltre 200mila euro che le deve, tra risarcimento, arretrati e interessi. Oltre al danno, la beffa, per una famiglia che deve affrontare questa difficile prova contando solo sulle proprie forze.
E’ incredibile e assurda la vicenda che vede protagonista una bambina e i suoi genitori.

La malattia colpisce una persona su 30mila

La piastrinopenia autoimmune colpisce in questa forma una persona ogni 30mila. Il destino ha voluto che si manifestasse proprio nella piccola biellese. Era il lontano 2009. La sua vita, anche se aveva appena 9 mesi, è cambiata per sempre. Per fortuna, però, a volte la giustizia funziona: nel 2014 il tribunale di Biella ha certificato la correlazione tra la patologia e la somministrazione di un vaccino, condannando il ministero della Salute a risarcire la famiglia e a erogare un vitalizio alla bambina. Una piccola “consolazione”, fondamentale per affrontare cure mediche, ricoveri, trasferte e disagi provocati dalla malattia. Tutto perfetto, se non fosse che a distanza di quasi cinque anni lo Stato non ha ancora versato un euro.

DAI COLLEGHI DE LA PROVINCIA DI BIELLA, QUI, TUTTI I DETTAGLI.