Bellinzago: petizione e raccolta firme contro il taglio di oltre 120 alberi

Bellinzago: petizione e raccolta firme contro il taglio di oltre 120 alberi
28 Marzo 2015 ore 21:23

BELLINZAGO – Iniziativa delle liste “ViviAmo Bellinzago” e “Per Bellinzago, per la gente” oggi sabato 28 marzo e domani domenica 29, per raccogliere firme per dire ‘no’ al taglio di oltre un centinaio di alberi nel comune dell’Ovest Ticino.

“Obiettivo – spiega una nota stampa – illustrare ai cittadini le ragioni della nostra petizione e aggiornare sulla raccolta firme”. Sabato i rappresentanti del movimento sono stati in zona mercato, con un banchetto fronte scuole elementari, domenica saranno, invece, in piazza Gattorno. 

“Il Comune di Bellinzago ha indetto una selezione per individuare operatori interessati al taglio e potatura di piante a titolo non oneroso al fine di poterne acquisire – continua la nota stampa – a titolo gratuito, il legname prodotto. Si vogliono abbattere 127 alberi in via Libertà e 25 in via Cameri. Ciò – sostengono da “ViviAmo Bellinzago” e da “Per Bellinzago, per la gente” – creerebbe gravi conseguenze al decoro urbano, in sfregio alla salvaguardia ambientale e paesaggistica.
Inoltre tale decisione della Giunta Comunale, che sconvolgerà
inevitabilmente l’aspetto della principale via del nostro paese, viene deliberata senza una comunicazione o informazione preventiva ai cittadini. Non sussiste alcuna motivazione legata alla sicurezza o allo stato di tutte le alberature – sostengono ancora i promotori della raccolta firme – ma la scelta è esclusivamente dettata da un presunto risparmio di spesa che non tiene conto dei costi delle nuove piantumazioni. Con la petizione i cittadini chiedono al sindaco, al consigliere delegato e a tutta la Giunta di fermare l’intervento”.

mo.c.


BELLINZAGO – Iniziativa delle liste “ViviAmo Bellinzago” e “Per Bellinzago, per la gente” oggi sabato 28 marzo e domani domenica 29, per raccogliere firme per dire ‘no’ al taglio di oltre un centinaio di alberi nel comune dell’Ovest Ticino.

“Obiettivo – spiega una nota stampa – illustrare ai cittadini le ragioni della nostra petizione e aggiornare sulla raccolta firme”. Sabato i rappresentanti del movimento sono stati in zona mercato, con un banchetto fronte scuole elementari, domenica saranno, invece, in piazza Gattorno. 

“Il Comune di Bellinzago ha indetto una selezione per individuare operatori interessati al taglio e potatura di piante a titolo non oneroso al fine di poterne acquisire – continua la nota stampa – a titolo gratuito, il legname prodotto. Si vogliono abbattere 127 alberi in via Libertà e 25 in via Cameri. Ciò – sostengono da “ViviAmo Bellinzago” e da “Per Bellinzago, per la gente” – creerebbe gravi conseguenze al decoro urbano, in sfregio alla salvaguardia ambientale e paesaggistica.
Inoltre tale decisione della Giunta Comunale, che sconvolgerà
inevitabilmente l’aspetto della principale via del nostro paese, viene deliberata senza una comunicazione o informazione preventiva ai cittadini. Non sussiste alcuna motivazione legata alla sicurezza o allo stato di tutte le alberature – sostengono ancora i promotori della raccolta firme – ma la scelta è esclusivamente dettata da un presunto risparmio di spesa che non tiene conto dei costi delle nuove piantumazioni. Con la petizione i cittadini chiedono al sindaco, al consigliere delegato e a tutta la Giunta di fermare l’intervento”.

mo.c.


Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei