Cronaca

Borgo Ticino: in manette spacciatore di 45 anni

Borgo Ticino: in manette spacciatore di 45 anni
Cronaca 28 Gennaio 2016 ore 11:22

BORGO TICINO - I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Arona, nel Novarese, hanno tratto in arresto nelle scorse ore uno spacciatore. I militari aronesi, impegnati in un normale controllo della circolazione stradale, non si aspettavano, in quel momento, erano le 17 di mercoledì 27 gennaio, di imbattersi in un vero e proprio pusher. Invece, lungo la statale Ticinese, questo è successo. 

I militari hanno fermato un 45enne novarese, originario della Sicilia, ma residente a Oleggio. Subito hanno notato in lui una forte agitazione, tipica, riferiscono i Carabinieri, “di chi vuole nascondere qualcosa”. Approfonditi gli accertamenti e le verifiche del caso, sono stati trovati 7 grammi di cocaina già suddivisa in dosi e pronta per essere ceduta.

Il 45enne, M.R. le sue iniziali, una volta che si è visto scoperto, ha cercato di fuggire, spintonando uno dei militari e scappando a piedi. Subito rincorso, è stato bloccato, condotto in caserma e arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e resistenza a pubblico ufficiale.

La droga, un bilancino elettronico di precisione e alcune centinaia di euro (probabile provento dell’illecita attività di cessione) sono stati sottoposti a sequestro, mentre il pusher è stato ristretto al carcere di Novara in attesa del giudizio.

Monica Curino

 


BORGO TICINO - I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Arona, nel Novarese, hanno tratto in arresto nelle scorse ore uno spacciatore. I militari aronesi, impegnati in un normale controllo della circolazione stradale, non si aspettavano, in quel momento, erano le 17 di mercoledì 27 gennaio, di imbattersi in un vero e proprio pusher. Invece, lungo la statale Ticinese, questo è successo. 

I militari hanno fermato un 45enne novarese, originario della Sicilia, ma residente a Oleggio. Subito hanno notato in lui una forte agitazione, tipica, riferiscono i Carabinieri, “di chi vuole nascondere qualcosa”. Approfonditi gli accertamenti e le verifiche del caso, sono stati trovati 7 grammi di cocaina già suddivisa in dosi e pronta per essere ceduta.

Il 45enne, M.R. le sue iniziali, una volta che si è visto scoperto, ha cercato di fuggire, spintonando uno dei militari e scappando a piedi. Subito rincorso, è stato bloccato, condotto in caserma e arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e resistenza a pubblico ufficiale.

La droga, un bilancino elettronico di precisione e alcune centinaia di euro (probabile provento dell’illecita attività di cessione) sono stati sottoposti a sequestro, mentre il pusher è stato ristretto al carcere di Novara in attesa del giudizio.

Monica Curino

 

Seguici sui nostri canali