Cronaca

Calci e morsi ai genitori: patteggia 15 mesi

Calci e morsi ai genitori: patteggia 15 mesi
Cronaca 26 Marzo 2016 ore 11:24

NOVARA – Era stato arrestato lo scorso 21 ottobre, quando nell’abitazione dove vive con i genitori erano intervenuti i Carabinieri, chiamati dal padre, preoccupato dalle reazioni sempre più frequenti del figlio 19enne. Da almeno due anni aveva iniziato ad avere atteggiamenti violenti nei confronti dei genitori e anche del fratello più piccolo. In particolare calci e morsi.

L’ottobre scorso il padre non ha più retto la situazione. Sino ad allora aveva taciuto, tutti avevano taciuto, non rivolgendosi alle Forze dell’Ordine, ma quel giorno la situazione si era fatta pericolosa e il padre ha chiamato così i carabinieri.

I militari, intervenuti nella casa di Galliate, hanno trovato una situazione difficile e la madre ferita da un morso del figlio. Altrettanto era accaduto al padre. Mercoledì mattina, in Tribunale a Novara, il giovane, assistito dall’avvocato Paolo Mastrosimone, ha patteggiato un anno e 3 mesi. Ora è tornato in libertà, sottoposto all’obbligo di dimora.

mo.c.


NOVARA – Era stato arrestato lo scorso 21 ottobre, quando nell’abitazione dove vive con i genitori erano intervenuti i Carabinieri, chiamati dal padre, preoccupato dalle reazioni sempre più frequenti del figlio 19enne. Da almeno due anni aveva iniziato ad avere atteggiamenti violenti nei confronti dei genitori e anche del fratello più piccolo. In particolare calci e morsi.

L’ottobre scorso il padre non ha più retto la situazione. Sino ad allora aveva taciuto, tutti avevano taciuto, non rivolgendosi alle Forze dell’Ordine, ma quel giorno la situazione si era fatta pericolosa e il padre ha chiamato così i carabinieri.

I militari, intervenuti nella casa di Galliate, hanno trovato una situazione difficile e la madre ferita da un morso del figlio. Altrettanto era accaduto al padre. Mercoledì mattina, in Tribunale a Novara, il giovane, assistito dall’avvocato Paolo Mastrosimone, ha patteggiato un anno e 3 mesi. Ora è tornato in libertà, sottoposto all’obbligo di dimora.

mo.c.


Seguici sui nostri canali