Cronaca
Il caso

Calci e pugni agli agenti di polizia locale: arrestato un uomo a Trecate

L'uomo, un 31enne originario del Maghreb, è stato processato oggi per direttissima

Calci e pugni agli agenti di polizia locale: arrestato un uomo a Trecate
Cronaca Ovest Ticino, 09 Aprile 2022 ore 14:29

Calci e pugni contro gli agenti della polizia locale che volevano identificarlo: un uomo è stato arrestato a Trecate e processato per direttissima.

Aggredisce gli agenti senza motivo

Gli agenti della polizia locale lo hanno invitato a identificarsi, mostrando un documento, e lui ha reagito aggredendoli senza un valido motivo, colpendoli con calci e pugni. E' accaduto nella mattina di ieri, venerdì 8 aprile, nella stazione ferroviaria di Trecate. Gli agenti hanno dovuto accompagnare l'uomo, originario del Maghreb e di 31 anni, alla caserma di viale Cicogna.

Il tentativo di resistere si trasforma in aggressione

Il ragazzo, risultato poi regolare con il permesso di soggiorno, inizialmente ha consapevolmente ignorato l’invito a fornire un documento per non farsi identificare ma quando gli agenti gli hanno impedito di allontanarsi, chiedendo di dimostrare la propria identità, si è più volte rifiutato e scagliato contro tirando calci e pugni nei confronti degli agenti, aiutati dai colleghi intervenuti in supporto, che hanno proceduto all’arresto.

Il processo per direttissima

L’uomo, pluripregiudicato, è stato detenuto presso la Camera di sicurezza della Polizia locale in attesa del processo per direttissima che si è tenuto nella mattinata di oggi.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter