Calci e sputi a scuola, sospesa l’insegnante

Calci e sputi a scuola, sospesa l’insegnante
Cronaca 10 Giugno 2015 ore 21:45

NOVARA - Prima le sanzioni disciplinari agli studenti, ora all’insegnante. Torna alla ribalta il caso della ragazzina disabile dell’Istituto Alberghiero di Varallo Sesia presa di mira in classe dai cosiddetti “bulli”. I fatti, cioè percosse e sputi, erano avvenuti una mattina di dicembre scorso, ed erano stati ripresi con i cellulari e successivamente postati sul web. Ebbene, a marzo il Consiglio d’Istituto aveva sospeso due degli studenti coinvolti per due mesi, e altri due fino a fine anno, disponendo, per tutti quanti, un "percorso riabilitativo". Ora l’insegnante di inglese, che avrebbe assistito alle percosse senza, a quanto si intravede dal video, muovere un dito, è stata sospesa per venti giorni, oltre alla decurtazione del 50% dello stipendio.

p.v.

leggi l’articolo integrale sul Corriere di Novara di giovedì 11 giugno

NOVARA - Prima le sanzioni disciplinari agli studenti, ora all’insegnante. Torna alla ribalta il caso della ragazzina disabile dell’Istituto Alberghiero di Varallo Sesia presa di mira in classe dai cosiddetti “bulli”. I fatti, cioè percosse e sputi, erano avvenuti una mattina di dicembre scorso, ed erano stati ripresi con i cellulari e successivamente postati sul web. Ebbene, a marzo il Consiglio d’Istituto aveva sospeso due degli studenti coinvolti per due mesi, e altri due fino a fine anno, disponendo, per tutti quanti, un "percorso riabilitativo". Ora l’insegnante di inglese, che avrebbe assistito alle percosse senza, a quanto si intravede dal video, muovere un dito, è stata sospesa per venti giorni, oltre alla decurtazione del 50% dello stipendio.

p.v.

leggi l’articolo integrale sul Corriere di Novara di giovedì 11 giugno