Al via la raccolta firme

Capitale Italiana della Cultura 2021: Verbania c’è

Capitale Italiana della Cultura 2021: Verbania c’è
VCO, 06 Febbraio 2020 ore 10:00

Capitale Italiana della Cultura 2021: Verbania continua il lavoro per la presentazione della candidatura. Riunita la cabina di regia. Oggi e 10 febbraio gli incontri con gli enti e le associazioni del territorio.

Capitale Italiana della Cultura

Ieri ed oggi alla presenza di Nicola Di Tullio e Angelo Argento che coadiuvano il Comune di Verbania nella stesura del dossier per la candidatura a Capitale Italiana della Cultura 2021, si è riunita nuovamente la cabina di regia che sta lavorando al progetto per Verbania Capitale 2021.

Presenti gli amministratori della città e il personale degli uffici preposti alla Cultura e Turismo e della Biblioteca Civica, che si è confrontato con i responsabili degli enti che stanno collaborando per questa importante sfida: Museo del Paesaggio, Fondazione Il Maggiore, Ars.Uni.Vco, Fondazione Comunitaria VCO, Camera di Commercio del VCO, Amici dell’Archivio Storico di Verbania ecc.

Tutti hanno convenuto sul potenziale culturale di Verbania e su quanto questa occasione possa garantire una visibilità e una promozione unica per il nostro territorio.
Il tavolo di lavoro ha discusso dell’impostazione del dossier partendo dagli strumenti più adatti per coinvolgere la comunità intorno al progetto di candidatura.

Il dossier

Gli elementi chiave su cui si baseranno i lavori saranno la forza evocativa del Lago Maggiore e del suo paesaggio, insieme alle sfide della modernità a cui siamo chiamati: rendere Verbania una vera e propria capitale della creatività innovativa e dell’economia culturale. Nei prossimi giorni, il Comune chiamerà a raccolta tramite una call pubblica, tutti i volontari della cultura che avranno il compito di raccogliere il maggior numero di firme a sostegno del Patto per la Cultura di Verbania e del Lago Maggiore.

A partire dagli incontri pubblici del 6 e del 10 febbraio: con le associazioni di categoria che ne rappresentano il tessuto economico e sociale, gli amministratori del territorio e dei Comuni limitrofi (giovedì 6 febbraio alle ore 18 a palazzo Flaim), a tutti gli enti che operano in ambito culturale e nel volontariato del territorio verbanese (lunedì 10 febbraio alle ore 21 a palazzo Flaim).

Saranno trenta giorni di impegno senza sosta, con uno sguardo che andrà però oltre la stessa candidatura, per immaginare insieme la Verbania del futuro: bella, viva e innovativa.

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve