Cronaca

Capodanno: molti i botti in ogni parte della città, nonostante il divieto

Capodanno: molti i botti in ogni parte della città, nonostante il divieto
Cronaca 02 Gennaio 2016 ore 14:01

NOVARA – Nonostante l’ordinanza ‘anti-botti’ emanata dal sindaco nelle scorse settimane e valida sino al 3 gennaio, in città, a Novara, allo scoccare del nuovo anno, c’è stato un lancio di botti in ogni quartiere, in ogni zona del capoluogo.

Non c’è area che si è salvata dall’esplosione di piccoli e grandi botti. Dal centro città (nelle foto di Martignoni la zona di piazza Martiri, a ridosso del teatro Coccia) sino a Sant’Agabio, Rizzottaglia (nelle foto ci sono i resti delle esplosioni in via Juvarra), Sant’Andrea, San Paolo. 

L’ordinanza purtroppo non ha avuto grande effetto. I lanci, iniziati già nel pomeriggio del 31 dicembre, sono proseguiti sino almeno alle 2,30 della notte del primo gennaio. Fortunatamente nessun ferito.

mo.c.


NOVARA – Nonostante l’ordinanza ‘anti-botti’ emanata dal sindaco nelle scorse settimane e valida sino al 3 gennaio, in città, a Novara, allo scoccare del nuovo anno, c’è stato un lancio di botti in ogni quartiere, in ogni zona del capoluogo.

Non c’è area che si è salvata dall’esplosione di piccoli e grandi botti. Dal centro città (nelle foto di Martignoni la zona di piazza Martiri, a ridosso del teatro Coccia) sino a Sant’Agabio, Rizzottaglia (nelle foto ci sono i resti delle esplosioni in via Juvarra), Sant’Andrea, San Paolo. 

L’ordinanza purtroppo non ha avuto grande effetto. I lanci, iniziati già nel pomeriggio del 31 dicembre, sono proseguiti sino almeno alle 2,30 della notte del primo gennaio. Fortunatamente nessun ferito.

mo.c.