Carabinieri arrestano rifornitore degli spacciatori novaresi

Carabinieri arrestano rifornitore degli spacciatori novaresi
Cronaca 31 Agosto 2015 ore 23:06

NOVARA - Continua l’attività dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Novara volta a frenare lo spaccio e il consumo di droghe tra i giovani, con particolare attenzione all’area intorno alla stazione ferroviaria.

A cadere nella rete dei militari questa volta è toccato a un cittadino di nazionalità marocchina, già conosciuto dalle Forze dell’Ordine, residente a Modena ma domiciliato in provincia di Milano. Salek Mohamed, 27enne, è stato arrestato in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti dopo vari pedinamenti partiti da viale Manzoni. Fermato per essere sottoposto a controllo, presupponendo potesse occultare della droga, l’uomo ha cercato di allontanarsi velocemente in sella a una moto di grossa cilindrata, ma è stato bloccato prima che potesse dileguarsi, grazie alla pronta reazione dei militari. 

La successiva perquisizione personale e veicolare, estesa anche a un’autovettura nella sua disponibilità, ha permesso di recuperare, ben celati, 75 grammi di cocaina, un bilancino di precisione e la somma in contanti di vario taglio di 9.600 euro, il tutto sottoposto a sequestro. Stando ai militari, l’uomo sarebbe uno dei principali rifornitori dei pusher cittadini. che smerciano successivamente al dettaglio. Si trova ora in carcere.

mo.c.


NOVARA - Continua l’attività dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Novara volta a frenare lo spaccio e il consumo di droghe tra i giovani, con particolare attenzione all’area intorno alla stazione ferroviaria.

A cadere nella rete dei militari questa volta è toccato a un cittadino di nazionalità marocchina, già conosciuto dalle Forze dell’Ordine, residente a Modena ma domiciliato in provincia di Milano. Salek Mohamed, 27enne, è stato arrestato in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti dopo vari pedinamenti partiti da viale Manzoni. Fermato per essere sottoposto a controllo, presupponendo potesse occultare della droga, l’uomo ha cercato di allontanarsi velocemente in sella a una moto di grossa cilindrata, ma è stato bloccato prima che potesse dileguarsi, grazie alla pronta reazione dei militari. 

La successiva perquisizione personale e veicolare, estesa anche a un’autovettura nella sua disponibilità, ha permesso di recuperare, ben celati, 75 grammi di cocaina, un bilancino di precisione e la somma in contanti di vario taglio di 9.600 euro, il tutto sottoposto a sequestro. Stando ai militari, l’uomo sarebbe uno dei principali rifornitori dei pusher cittadini. che smerciano successivamente al dettaglio. Si trova ora in carcere.

mo.c.