Cronaca

Carabinieri denunciano 20 per truffa e documenti falsi

Carabinieri denunciano 20 per truffa e documenti falsi
Cronaca 21 Ottobre 2015 ore 16:01

GALLIATE - Falsificavano gli attestati di rischio in modo integrale, riportando classi molto inferiori a quelle reali e utilizzavano documenti falsi, in cui, sebbene residenti al Sud, risultavano essere appartenenti al Nord Italia.
Con questi stratagemmi stipulavano contratti vantaggiosi ai danni di una locale Agenzia assicurativa, con sede a Romentino, nel Novarese. Sono venti i denunciati in un’operazione dei Carabinieri di Galliate, che hanno smantellato una vera e propria “organizzazione” dedita alle truffe a danno di assicurazioni. L’attività, nata da una denuncia di un assicuratore, è stata estesa a livello nazionale tra la provincia di Novara, Milano e Napoli. I contratti stipulati prevedevano il pagamento di premi pari mediamente alla metà di quelli che i contraenti avrebbero dovuto pagare se avessero prodotto l’attestato di rischio genuino e cosi inducendo la compagnia assicuratrice in errore circa l’autenticità della documentazione (gli stessi indagati in concorso tra loro pur di ottenere tali polizze, cosi come emerge dalle indagini, avevano fornito falsi passaggi di proprietà dei veicoli con relativi documenti di identità contraffatti). La rete di truffatori si basava inoltre sulla complicità di un subagente che gestiva personalmente tutte le pratiche. Dei venti soltanto alcuni sono residenti a Novara, mentre la grande maggioranza è proveniente dall’hinterland napoletano. Tutti sono stati denunciati per truffa aggravata e falsità materiale in scrittura privata.
mo.c.

GALLIATE - Falsificavano gli attestati di rischio in modo integrale, riportando classi molto inferiori a quelle reali e utilizzavano documenti falsi, in cui, sebbene residenti al Sud, risultavano essere appartenenti al Nord Italia.
Con questi stratagemmi stipulavano contratti vantaggiosi ai danni di una locale Agenzia assicurativa, con sede a Romentino, nel Novarese. Sono venti i denunciati in un’operazione dei Carabinieri di Galliate, che hanno smantellato una vera e propria “organizzazione” dedita alle truffe a danno di assicurazioni. L’attività, nata da una denuncia di un assicuratore, è stata estesa a livello nazionale tra la provincia di Novara, Milano e Napoli. I contratti stipulati prevedevano il pagamento di premi pari mediamente alla metà di quelli che i contraenti avrebbero dovuto pagare se avessero prodotto l’attestato di rischio genuino e cosi inducendo la compagnia assicuratrice in errore circa l’autenticità della documentazione (gli stessi indagati in concorso tra loro pur di ottenere tali polizze, cosi come emerge dalle indagini, avevano fornito falsi passaggi di proprietà dei veicoli con relativi documenti di identità contraffatti). La rete di truffatori si basava inoltre sulla complicità di un subagente che gestiva personalmente tutte le pratiche. Dei venti soltanto alcuni sono residenti a Novara, mentre la grande maggioranza è proveniente dall’hinterland napoletano. Tutti sono stati denunciati per truffa aggravata e falsità materiale in scrittura privata.
mo.c.