Cronaca
Polemica

Carro armato in piazza a Novara, Demos: "Siamo esterrefatti"

Nell'ambito del centenario degli Alpini sezione di Novara. "Ci domandiamo se non sarebbe stata più significativa una presentazione degli scopi dell’Associazione stessa".

Carro armato in piazza a Novara, Demos: "Siamo esterrefatti"
Cronaca Novara, 05 Ottobre 2022 ore 11:17

E' polemica sulla presenza di un carro armato in piazza Duomo domenica 2 ottobre nell'ambito del centenario della sezione Alpini di Novara.

"Un carro armato per la pace?"

"L’iniziativa di allestire una sorta di cittadella militare, andata in scena domenica 2 ottobre a Piazza Duomo a Novara, ci lascia del tutto esterrefatti - fanno sapere Democrazia Solidale – DemoS Piemonte -Si tratta di una scelta inopportuna per i tempi che stiamo vivendo – una terza guerra mondiale a pezzi, come ha più volte ricordato Papa Francesco – che meritano tutt’altre risposte.
In questo senso, ci uniamo innanzitutto alle critiche, alle perplessità e ai dubbi espressi da don Renato Sacco, da Silvia Zani e dai francescani secolari, dei quali condividiamo pensieri e sentimenti.

Vorremmo qui ribadire con forza che la guerra non è un gioco e non ci pare né sensato né significativo – anzi, del tutto diseducativo e di pessimo gusto – che bambini e famiglie siano messi nelle condizioni di far festa attorno ad uno strumento di morte.

Meglio, allora, far ascoltare ai bambini il “Girotondo” di un noto cantautore italiano:
“Se verrà la guerra, Marcondiro'ndero
Se verrà la guerra, Marcondiro'ndà
Sul mare e sulla terra, Marcondiro'ndera
Sul mare e sulla terra chi ci salverà?
Ci salverà il soldato che non la vorrà
Ci salverà il soldato che la guerra rifiuterà”.

Per quanto riguarda l’evento – ovvero il centenario dell’Associazione Nazionale Alpini della sezione di Novara – ci domandiamo se non sarebbe stata più significativa una presentazione degli scopi dell’Associazione stessa, con particolare riferimento ad alcuni temi – così attuali in questi tempi di guerra, di emergenza climatica e dissesto idrogeologico – trattati tra gli altri all’articolo 2, commi d-e, del suo statuto:

“... - promuovere e favorire lo studio dei problemi della montagna e del rispetto dell’ambiente naturale, anche ai fini della formazione spirituale e intellettuale delle nuove generazioni;
- promuovere e concorrere in attività di volontariato e Protezione Civile, con possibilità di impiego in Italia e all’estero ...”.

No a piazza Duomo cittadella militare".

 

Seguici sui nostri canali