Caso Albeltaro: processo in abbreviato il 26 ottobre

Caso Albeltaro: processo in abbreviato il 26 ottobre
Cronaca 23 Marzo 2015 ore 15:15

NOVARA – Citazione a giudizio, stamani lunedì 23 marzo, in Tribunale a Novara, davanti al giudice Fidelio, per Stefano Albeltaro, il 49enne geometra accusato di furto aggravato, appropriazione indebita aggravata e continuata, falso e truffa per una quarantina di episodi legati ad ammanchi in una serie di condomini da lui amministrati.

NOVARA – Citazione a giudizio, stamani lunedì 23 marzo, in Tribunale a Novara, davanti al giudice Fidelio, per Stefano Albeltaro, il 49enne geometra accusato di furto aggravato, appropriazione indebita aggravata e continuata, falso e truffa per una quarantina di episodi legati ad ammanchi in una serie di condomini da lui amministrati.

Il geometra stamani non era presente in aula. A difenderlo gli avvocati Celestino Corica e Riccardo Tacca (oggi, a Palazzo Fossati, quest’ultimo). Otto le parti offese, sette stabili e la moglie. In tre hanno presentato richiesta di costituzione di parte civile, il condominio Galileo con l’avvocato Carla Zucco, il condominio San Gaudenzio con l’avvocato Elisabetta Borgia e la moglie con l’avvocato Renzo Inghilleri.

L’avvocato Tacca ha chiesto per il geometra il processo con rito abbreviato, che, in caso di condanna, prevede lo ‘sconto’ di un terzo della pena. Ha, inoltre, fatto richiesta di eliminare l’ultima misura cautelare, cui l’uomo è sottoposto, ossia l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. “Ormai si è trasferito definitivamente in Val d’Aosta. Qui svolge una professione totalmente diversa da quella che svolgeva a Novara e ha cambiato vita. Credo la misura non sia più necessaria”.
Una richiesta sulla quale il giudice si è riservato. Il processo in abbreviato è stato, quindi, fissato al 26 ottobre 2015.

mo.c.