Cronaca
Novità

Caso Malpensa: Provincia ed Ente parco a colloquio diretto con Sea

Un'importante svolta per le questioni legate all'aeroporto

Caso Malpensa: Provincia ed Ente parco a colloquio diretto con Sea
Cronaca Arona, 11 Ottobre 2021 ore 11:09

Caso Malpensa: la Provincia e l'Ente parco incontrano Sea e avviano un confronto diretto sull'aeroporto.

Provincia e Sea a confronto

Dallo scorso giovedì 7 ottobre, la Provincia di Novara e l’Ente di gestione Parco del Ticino e Lago Maggiore sono in diretta interlocuzione con Sea Aeroporti, società di gestione dell’aeroporto di Malpensa: è il risultato dell’incontro, sollecitato dalla Provincia, al quale hanno partecipato i rappresentanti politici e tecnici dell’Ente con quelli del Parco e di Sea con l’obiettivo di definire una modalità operativa di condivisione e confronto con il Parco piemontese sulle informazioni e i dati ambientali.

Le posizioni di Palazzo Natta e del Parco

Il Parco Ticino ha evidenziato il proprio ruolo nella gestione del territorio del parco e delle aree protette in relazione ai monitoraggi ambientali utili a misurare gli effetti dell'operatività dell'aeroporto di Malpensa. La Provincia ha dal canto suo confermato l'importanza di poter definire un canale di comunicazione e condivisione dei dati ambientali e delle informazioni sull'operatività dell'aeroporto, un canale definito formalmente per portare ad una interpretazione coerente dei risultati dei monitoraggi ambientali che verranno messi in opera. Per questo l’Ente provinciale ha proposto la calendarizzazione di un percorso che possa portare, in tempi brevi, alla definizione di un Protocollo operativo.

Al centro della discussione il tema dell'inquinamento

Sea ha confermato l'interesse, in coerenza con l'attenzione dimostrata al territorio anche esterno al sedime aeroportuale, ad approfondire i temi proposti dal Parco e dalla Provincia a proposito delle tematiche dell'inquinamento acustico e della qualità dell'aria anche in relazione alla gestione e all'operatività di Malpensa. A questo proposito la Provincia ha infine evidenziato come sulle problematiche legate all’inquinamento acustico sia in scadenza una specifica convenzione tra Sea, Provincia e Arpa sullo scambio di informazioni: la possibilità di partire dalla convenzione esistente per poter procedere ad un ampliamento dei temi trattati, coinvolgendo l'Ente Parco, potrebbe fornire una valida opportunità per consolidare il ruolo degli Enti nella tutela del territorio e dell'ambiente piemontesi.