Cronaca
Polemica

Cassa integrazione, tra Regione Piemonte e Inps è scontro su numeri e pagamenti

Tra le due istituzioni le cifre non tornano

Cassa integrazione, tra Regione Piemonte e Inps è scontro su numeri e pagamenti
Cronaca 05 Giugno 2020 ore 06:39

Cassa integrazione, tra Regione Piemonte e Inps è scontro su numeri e pagamenti. Lo riportano i colleghi de laprovinciadibiella.it

Cassa integrazione

È scontro sui numeri della cassa integrazione tra la Regione Piemonte e l’Inps. Secondo il governatore Albero Cirio sono “tre mesi che migliaia di piemontesi aspettano il pagamento della cassa in deroga e, ad oggi, l’Inps ha pagato solo 24.334 lavoratori a fronte di 90.624 pratiche trasmesse dalla Regione”. Secondo la direzione centrale dell’Inps invece “la Regione Piemonte ha trasmesso all’Inps 8.357 domande di cassa Integrazione in deroga tra il primo aprile e l”11 maggio, 45.006 domande tra il 12 e il 22 maggio, 4.339 domande dal 22 al 28 maggio”. Sommando i dati trasmessi all’Istituto dalla regione la somma è di 57.702 domande in tutto a cui ne sono seguite poi altre alla fine del mese. L’Inps ha poi spiegato che è stato già dato il via libera per il 92% delle 90 mila richieste di cassa integrazione, pagando 60 mila 246 assegni.

Seguici sui nostri canali