Menu
Cerca
Il caso

Castelletto annuncia le fototrappole: tolleranza zero con chi abbandona rifiuti

E intanto i cittadini si mobilitano per ripulire le aree verdi

Castelletto annuncia le fototrappole: tolleranza zero con chi abbandona rifiuti
Cronaca Arona, 02 Marzo 2021 ore 07:00

Castelletto annuncia una stretta sugli episodi di abbandono dei rifiuti nella zona e l’impiego sul territorio delle fototrappole.

Castelletto annuncia tolleranza zero

E’ una reazione forte e puntuale quella che l’Amministrazione castellettese ha intenzione di mettere in campo contro gli incivili che scaricano immondizia nei boschi. “Abbiamo intenzione di intensificare i controlli – spiega il sindaco Massimo Stilo – investendo anche sullo strumento delle fototrappole, che ci aiuteranno a individuare in modo tempestivo chi si rende responsabile di episodi di abbandono nelle nostre aree verdi. E’ un fronte sul quale siamo attivi da tempo ormai e questa lotta ha già dato i suoi frutti in alcune occasioni”.

Dai rifiuti spesso emergono indizi sull’identità degli incivili

“Quando si trovano rifiuti abusivi – aggiunge Stilo –  mettiamo in atto controlli minuziosi, anche aprendo il sacco e andando a cercare con l’aiuto della polizia locale elementi che ci possano fornire indizi sull’identità dei responsabili. In questo modo siamo riusciti già a sanzionare 2 o 3 persone. Le telecamere sono una risorsa importante sulla quale puntiamo moltissimo. Grazie alla collaborazione con i carabinieri e la nostra polizia locale ci aiutano a raccogliere informazioni sui reati che vengono commessi sul territorio, ma anche sui semplici incidenti. L’ultimo episodio si p verificato proprio qualche settimana fa: un automobilista ha danneggiato un’altra vettura in un parcheggio pubblico e si è allontanato. Lo abbiamo identificato e i dati sono stati trasmessi alle due assicurazioni”.

Dai cittadini uno stimolo ad agire per tutelare la natura

Quello dell’abbandono di rifiuti sul territorio è un tema molto discusso anche fuori dai confini dell’Amministrazione. “E’ capitato proprio in questi giorni – prosegue il sindaco – mi hanno contattato due cittadini. Due sportivi che spesso si trovano a camminare per i nostri boschi, che hanno notato una grande presenza di rifiuti abusivi e che si sono offerti per fare qualcosa di concreto per rimuoverli. Chiaramente in questo periodo non potremo organizzare una vera e propria giornata ecologica, ma come Comune ci metteremo a disposizione per offrire una base di coordinamento alle iniziative che i singoli cittadini potranno mettere in campo per pulire i nostri boschi. La guardia resta molto alta nei confronti di questa minaccia, vigileremo anche con le nuove fototrappole e faremo scattare le sanzioni nei confronti dei responsabili”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli