Cronaca

Castello di Miasino: l’assessore regionale presenta il bando di manifestazione d’interesse

Castello di Miasino: l’assessore regionale presenta il bando di manifestazione d’interesse
Cronaca 31 Gennaio 2017 ore 16:51

NOVARA, Sono settimane decisive per il destino del Castello di Miasino, nel Novarese, uno dei beni confiscati alla mafia più importanti del Paese per valore economico e culturale. Dopo l'acquisizione nel proprio patrimonio, la Regione Piemonte ha finalmente pubblicato un avviso per le manifestazioni d’interesse per la gestione del bene.

L’avviso scadrà il 31 marzo e darà avvio alla pubblicazione del bando di gestione vero e proprio.

Un percorso di riutilizzo che sarà oggetto di un tavolo di confronto che si terrà ad Ameno sabato 4 febbraio alle 16. Si affronterà il tema della valorizzazione del bene insieme a Giovanni Campagnoli, autore del libro “Riusiamo l’Italia. Da spazi vuoti a start-up culturali e sociali” (edizioni Il Sole 24 Ore) e membro di Hangar Piemonte, Antonella Parigi, assessore regionale a Cultura e Turismo, e Domenico Rossi, consigliere regionale.

L’incontro si terrà alla sede della Biblioteca Giulio Macchi, situata all’interno del Museo Tornielli di Ameno.

mo.c.

NOVARA, Sono settimane decisive per il destino del Castello di Miasino, nel Novarese, uno dei beni confiscati alla mafia più importanti del Paese per valore economico e culturale. Dopo l'acquisizione nel proprio patrimonio, la Regione Piemonte ha finalmente pubblicato un avviso per le manifestazioni d’interesse per la gestione del bene.

L’avviso scadrà il 31 marzo e darà avvio alla pubblicazione del bando di gestione vero e proprio.

Un percorso di riutilizzo che sarà oggetto di un tavolo di confronto che si terrà ad Ameno sabato 4 febbraio alle 16. Si affronterà il tema della valorizzazione del bene insieme a Giovanni Campagnoli, autore del libro “Riusiamo l’Italia. Da spazi vuoti a start-up culturali e sociali” (edizioni Il Sole 24 Ore) e membro di Hangar Piemonte, Antonella Parigi, assessore regionale a Cultura e Turismo, e Domenico Rossi, consigliere regionale.

L’incontro si terrà alla sede della Biblioteca Giulio Macchi, situata all’interno del Museo Tornielli di Ameno.

mo.c.