Cronaca

Cerca di entrare in casa con insistenza per controllare le bollette: è un truffatore

Cerca di entrare in casa con insistenza per controllare le bollette: è un truffatore
Cronaca 13 Febbraio 2016 ore 09:10

NOVARA – E’ stato segnalato da più parti di Sant’Agabio la presenza di un giovane che cerca di introdursi nelle abitazioni, con la scusa di dover controllare e visionare le bollette dell’Enel. L’uomo viene descritto, da chi l’ha visto in azione, come particolarmente insistente, pressante e invadente.

Una volta che riesce a entrare nell’abitazione presa di mira, qualora riesca a farsi consegnare le bollette, chiede una firma su un foglio per, a suo dire, evitare che si paghi una sorta di mora. Un aspetto che lui evidenzia soprattutto nel caso di bollette in scadenza. Avuta la firma, dopo qualche giorno giungono nelle case, raccontano alcuni residenti, bollettini, che risultano però fasulli. In taluni casi pare sia riuscito a entrare e a sottrarre qualcosa dalle case. Le sue richieste di far ingresso nelle case sono particolarmente aggressive. In questi giorni il giovane, che in un paio di casi pare si sia presentato insieme a una ragazza, è stato avvistato in corso Trieste, nella zona di piazza della Chiesa e strade limitrofe, come via della Riotta, ma anche sul corso Milano.

Alcuni tentativi pare siano stati fatti anche nella giornata di ieri venerdì 12 febbraio, ma ovunque è stato allontanato o, comunque, nessuno ha aperto. Qualcuno ne ha fatta una precisa descrizione alle Forze dell’Ordine. La raccomandazione è sempre la stessa: non aprire mai in casi così poco chiari e, al minimo sospetto, rivolgersi a Polizia o Carabinieri.

mo.c.


NOVARA – E’ stato segnalato da più parti di Sant’Agabio la presenza di un giovane che cerca di introdursi nelle abitazioni, con la scusa di dover controllare e visionare le bollette dell’Enel. L’uomo viene descritto, da chi l’ha visto in azione, come particolarmente insistente, pressante e invadente.

Una volta che riesce a entrare nell’abitazione presa di mira, qualora riesca a farsi consegnare le bollette, chiede una firma su un foglio per, a suo dire, evitare che si paghi una sorta di mora. Un aspetto che lui evidenzia soprattutto nel caso di bollette in scadenza. Avuta la firma, dopo qualche giorno giungono nelle case, raccontano alcuni residenti, bollettini, che risultano però fasulli. In taluni casi pare sia riuscito a entrare e a sottrarre qualcosa dalle case. Le sue richieste di far ingresso nelle case sono particolarmente aggressive. In questi giorni il giovane, che in un paio di casi pare si sia presentato insieme a una ragazza, è stato avvistato in corso Trieste, nella zona di piazza della Chiesa e strade limitrofe, come via della Riotta, ma anche sul corso Milano.

Alcuni tentativi pare siano stati fatti anche nella giornata di ieri venerdì 12 febbraio, ma ovunque è stato allontanato o, comunque, nessuno ha aperto. Qualcuno ne ha fatta una precisa descrizione alle Forze dell’Ordine. La raccomandazione è sempre la stessa: non aprire mai in casi così poco chiari e, al minimo sospetto, rivolgersi a Polizia o Carabinieri.

mo.c.


Seguici sui nostri canali