Cronaca

Cessa l'attività il Carrefour di viale Kennedy a Borgomanero

Cessa l'attività il Carrefour di viale Kennedy a Borgomanero
Cronaca 21 Gennaio 2017 ore 17:30

Borgomanero – Chiude i battenti il supermercato “Carrefour” in viale Kennedy a Borgomanero (nella foto di Panizza). L’annuncio è stato dato ieri a Bologna dai vertici aziendali che in un incontro con le rappresentanze sindacali hanno stabilito che entro il mese di aprile cesserà l’operatività anche un altro punto vendita in ambito regionale, quello di Trofarello in provincia di Torino. Per quanto riguarda il supermercato di viale Kennedy sono a rischio un centinaio di posti di lavoro: oltre ai quarantacinque dipendenti vanno aggiunti coloro che  svolgono altre mansioni nel settore della logistica, delle pulizie, della vigilanza e del rifornimento degli scaffali.  La chiusura de punto vendite fa parte di un piano di ridimensionamento aziendale nell’ambito del quale vi sarebbero circa cinquecento esuberi di personale. Non potendo confidare negli ammortizzatori sociali in quanto la maggior parte dei dipendenti è lontana dall’età pensionabile i Sindacati hanno avviato una trattativa con l’azienda per cercare di collocare parte del personale in carico a Borgomanero nei centri commerciali del Gruppo Carrefour di Novara e Borgosesia.  L’immobile di viale Kennedy è stato il primo ad ospitare un Supermercato a Borgomanero: nel corso degli anni ha cambiato più volte insegna: originariamente si chiamava Extramarket, poi fu “affiliato” Standa e negli ultimi anni è diventato “Carrefour.

 

Carlo Panizza

Borgomanero – Chiude i battenti il supermercato “Carrefour” in viale Kennedy a Borgomanero (nella foto di Panizza). L’annuncio è stato dato ieri a Bologna dai vertici aziendali che in un incontro con le rappresentanze sindacali hanno stabilito che entro il mese di aprile cesserà l’operatività anche un altro punto vendita in ambito regionale, quello di Trofarello in provincia di Torino. Per quanto riguarda il supermercato di viale Kennedy sono a rischio un centinaio di posti di lavoro: oltre ai quarantacinque dipendenti vanno aggiunti coloro che  svolgono altre mansioni nel settore della logistica, delle pulizie, della vigilanza e del rifornimento degli scaffali.  La chiusura de punto vendite fa parte di un piano di ridimensionamento aziendale nell’ambito del quale vi sarebbero circa cinquecento esuberi di personale. Non potendo confidare negli ammortizzatori sociali in quanto la maggior parte dei dipendenti è lontana dall’età pensionabile i Sindacati hanno avviato una trattativa con l’azienda per cercare di collocare parte del personale in carico a Borgomanero nei centri commerciali del Gruppo Carrefour di Novara e Borgosesia.  L’immobile di viale Kennedy è stato il primo ad ospitare un Supermercato a Borgomanero: nel corso degli anni ha cambiato più volte insegna: originariamente si chiamava Extramarket, poi fu “affiliato” Standa e negli ultimi anni è diventato “Carrefour.

 

Carlo Panizza