Cronaca

Cinque arresti per rissa: tra loro una donna

Cinque arresti per rissa: tra loro una donna
Cronaca 26 Luglio 2015 ore 22:02

NOVARA - Importanti risultati dai controlli effettuati in questi ultimi giorni dalla Polizia di Stato di Novara.
E' stata, infatti, intensificata, nel corso dell’ultima settimana, l’attività di prevenzione, controllo e repressione. I controlli disposti dal Questore di Novara hanno visto impegnati gli agenti delle Volanti, della Squadra Mobile, della Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale, con il supporto del Reparto Prevenzione Crimine del Piemonte.
Un’azione ad ampio raggio che ha interessato più zone della città. Obiettivi dei controlli mirati: la stazione ferroviaria e le aree limitrofe, il centro e le principali direttrici in ingresso e in uscita dalla città e numerosi locali. 
Controllate più di 700 persone e  75  veicoli. Sono stati 22 i soggetti indagati in stato di libertà per reati contro il patrimonio. 
In particolare, la Squadra Mobile, a seguito di mirate indagini, ha tratto in arresto un soggetto in possesso di un’arma illecitamente detenuta – sulla quale sono in corso accertamenti tecnico-balistici - nonché di un quantitativo pari a circa 200 grammi di marijuana, già pronta per essere immessa sul mercato del fine settimana della piazza novarese. 
Stessa misura restrittiva è scattata per cinque italiani, già conosciuti dalle Forze dell'Ordine per i loro comportamenti di disturbo e molestie anche con creazione di pericolo per i passanti, che sono stati tratti in arresto per rissa aggravata dall’uso di oggetti atti ad offendere.
Nella serata di venerdì 25 luglio, giungevano alcune segnalazioni sul 113 per una rissa in piazza Pasteur. Immediato l’intervento delle Volanti, che bloccavano i cinque, quattro uomini e una donna, per il quali è stato convalidato l’arresto, nel corso dell’udienza tenutasi nella giornata di sabato in Tribunale.
Altro intervento delle Volanti per lite tra extra-comunitari, nella notte tra sabato e domenica. E'  stata arrestata in flagranza di reato per lesioni aggravate dall’uso di un’arma da taglio una donna.
Numerosi anche i locali e gli esercizi pubblici sottoposti a verifica. Notificato al titolare di un esercizio commerciale di somministrazione di bevande e alcolici della città il decreto del Questore, con cui è stata sospesa l’attività per dieci giorni. La misura disposta ai sensi dell’art. 100 del Testo di Pubblica Sicurezza è stata determinata dal fatto che, a seguito di numerosi controlli svolti dalla Polizia di Stato, il locale è risultato frequentato da numerose persone già note alle Forze dell'Ordine.

Monica Curino

NOVARA - Importanti risultati dai controlli effettuati in questi ultimi giorni dalla Polizia di Stato di Novara.
E' stata, infatti, intensificata, nel corso dell’ultima settimana, l’attività di prevenzione, controllo e repressione. I controlli disposti dal Questore di Novara hanno visto impegnati gli agenti delle Volanti, della Squadra Mobile, della Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale, con il supporto del Reparto Prevenzione Crimine del Piemonte.
Un’azione ad ampio raggio che ha interessato più zone della città. Obiettivi dei controlli mirati: la stazione ferroviaria e le aree limitrofe, il centro e le principali direttrici in ingresso e in uscita dalla città e numerosi locali. 
Controllate più di 700 persone e  75  veicoli. Sono stati 22 i soggetti indagati in stato di libertà per reati contro il patrimonio. 
In particolare, la Squadra Mobile, a seguito di mirate indagini, ha tratto in arresto un soggetto in possesso di un’arma illecitamente detenuta – sulla quale sono in corso accertamenti tecnico-balistici - nonché di un quantitativo pari a circa 200 grammi di marijuana, già pronta per essere immessa sul mercato del fine settimana della piazza novarese. 
Stessa misura restrittiva è scattata per cinque italiani, già conosciuti dalle Forze dell'Ordine per i loro comportamenti di disturbo e molestie anche con creazione di pericolo per i passanti, che sono stati tratti in arresto per rissa aggravata dall’uso di oggetti atti ad offendere.
Nella serata di venerdì 25 luglio, giungevano alcune segnalazioni sul 113 per una rissa in piazza Pasteur. Immediato l’intervento delle Volanti, che bloccavano i cinque, quattro uomini e una donna, per il quali è stato convalidato l’arresto, nel corso dell’udienza tenutasi nella giornata di sabato in Tribunale.
Altro intervento delle Volanti per lite tra extra-comunitari, nella notte tra sabato e domenica. E'  stata arrestata in flagranza di reato per lesioni aggravate dall’uso di un’arma da taglio una donna.
Numerosi anche i locali e gli esercizi pubblici sottoposti a verifica. Notificato al titolare di un esercizio commerciale di somministrazione di bevande e alcolici della città il decreto del Questore, con cui è stata sospesa l’attività per dieci giorni. La misura disposta ai sensi dell’art. 100 del Testo di Pubblica Sicurezza è stata determinata dal fatto che, a seguito di numerosi controlli svolti dalla Polizia di Stato, il locale è risultato frequentato da numerose persone già note alle Forze dell'Ordine.

Monica Curino

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter