Cronaca
Il caso

Comitato cittadini di Varallo Pombia: "C'è bisogno di un incontro con Provincia e Comune"

Un nuovo documento per chiedere chiarezza sul piano di emergenza da adottare in caso di rischio aereo

Comitato cittadini di Varallo Pombia: "C'è bisogno di un incontro con Provincia e Comune"
Cronaca Arona, 14 Novembre 2022 ore 07:00

Il Comitato dei cittadini di Varallo Pombia per l'aeroporto di Malpensa ha richiesto la convocazione urgente di un incontro con Provincia e Comune per discutere  i piani di emergenza contro il rischio di un incidente aereo.

Il Comitato si interroga sul rischio di un incidente aereo

E' con una lettera che il Comitato dei cittadini di Varallo Pombia per l'aeroporto di Malpensa interviene sul tema del rischio di un incidente aereo sopra ai cieli piemontesi. "La realtà operativa dell'aeroporto di Malpensa e la predisposizione delle procedure e misure a tutela dei cittadini residenti nelle zone piemontesi sottostanti alle traiettorie di decollo dalla pista 35L sinistra e degli atterraggi sulla pista 17 Destra, nello scenario di rischio incidente aereo, ha reso indifferibili le seguenti evidenze. Il sorvolo delle flotte di aeromobili civili-commerciali del Comune di Varallo Pombia e della Provincia di Novara, località dove ha sede codesto comitato, identifica una zona di rischio che impone, a tutela del territorio e dei cittadini residenti, l'esistenza di un Piano di Emergenza Esterno all'aeroporto di Malpensa".

"Qual è il rischio accettabile in questa vicenda?"

" Quando si parla di "rischio" - prosegue il presidente del Comitato, Ferruccio Gallanti - si deve affrontare la questione della sua tollerabilità: ci si deve quindi chiedere entro quali limiti il livello del rischio associato alle attività umane sia accettabile e compatibile, tenuto conto degli aspetti sociali ed economici, con la qualità della vita. La casistica-statistica incidentale, come è noto, risulta correlata al numero e tipologia dei movimenti aerei in sorvolo".

La richiesta di un incontro urgente

Per questi motivi il Comitato chiede a Comune e Provincia di organizzare al più presto un incontro su questo tema. "Questo Comitato - scrive Gallanti - pur consapevole che la stessa criticità espone altri Comuni piemontesi, con questa nota richiede la convocazione urgente di un incontro con il Comune e la Provincia citati, al fine di analizzare ed illustrare nel dettaglio l'urgenza di un incontro con il Comune e la provincia citati, al fine di analizzare ed illustrare nel dettaglio l'urgenza di implementare il Piano di Emergenza Esterno adottato in relazione al Regolamento Ue 139/2014".

 

Seguici sui nostri canali