Il caso

Comune Castelletto effettuerà indagine sulle fondazioni del Palazzetto

L'obiettivo del sindaco Stilo è di rendere nuovamente agibile la struttura

Comune Castelletto effettuerà indagine sulle fondazioni del Palazzetto
Cronaca Arona, 08 Dicembre 2020 ore 09:33

Comune Castelletto pronto a effettuare un’indagine sulle fondamenta del Palazzetto dello sport. L’autorizzazione viene dalla Procura.

Comune Castelletto indagherà su Palazzetto

E’ con un comunicato ufficiale che il Comune di Castelletto ha annunciato la decisione di indagare sullo stato delle fondazioni del Palazzetto dello sport. Il PalaEolo era finito mesi fa al centro delle cronache locali a causa del sequestro probatorio della struttura, decisa dalla Procura. La stessa Procura che ora autorizza il Comune a fare luce sulla vicenda. “Il Comune di Castelletto Sopra Ticino – scrivono dall’Amministrazione – in data 3 dicembre 2020 è stato autorizzato, come da sua richiesta, dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Novara ad effettuare un’indagine sulle fondazioni del Palazzetto dello Sport. Si ricorda che tale immobile, sito in via del Lago n. 2, era già stato oggetto di ordinanza sindacale n. 31767 del 8/11/2019 con cui si disponeva la chiusura “fino al ripristino delle condizioni di sicurezza e stabilità della struttura (…) certificata da tecnico specialistico abilitato”.

Riprende un’attività interrotta a luglio

“In esecuzione di tale provvedimento – proseguono dal Comune – con determinazione n. 823 del 27/12/2019, il Responsabile dell’Area Edilizia Privata ed Urbanistica affidava alla società DP INGEGNERIA S.r.l., con sede in Lucca, l’incarico di verifica delle strutture per la valutazione sismica e redazione del certificato di idoneità statica del predetto Palazzetto dello Sport. La verifica delle strutture subiva però una battuta d’arresto causa l’assenza di tutta la documentazione riguardante le opere di fondazione, non risultante allegata né alle pratiche dei cementi armati presentate presso l’Ente, né al certificato di collaudo statico (depositato in data 14/11/2005, prot. n. 31426). In data 7/07/2020 Ufficiali di Polizia Giudiziaria della Stazione Carabinieri di Borgo Ticino e della Stazione Carabinieri Forestali di Oleggio, su delega della Procura, procedevano, nell’ambito del procedimento penale n. 3994/19 R.G.N.R., al sequestro probatorio dell’immobile.
Per portare a compimento la verifica strutturale, con nota del 10/08/2020 il Comune di Castelletto Sopra Ticino – anche in ottemperanza di quanto riportato nel verbale di esecuzione del sequestro probatorio del 7/07/2020 – rappresentava alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Novara la necessità di accertamenti tecnici sulle fondazioni del Palazzetto dello Sport, da svolgere con sollecitudine, per la verifica dell’idoneità statica e per la valutazione sismica dell’immobile sottoposto a sequestro probatorio”.

L’obiettivo è rendere nuovamente agibile l’immobile

“Le indagini programmate – continua il comunicato firmato dal sindaco Massimo Stilo – sono volte a valutare la tipologia e la profondità delle sottostrutture. Per prima cosa sarà necessario scegliere un certo numero di parti da indagare; una volta individuate le parti da attenzionare – verosimilmente un plinto che sostiene i pilastri principali a bordo campo e un paio di plinti perimetrali – si procederà a scoprirli mediante scavo per accertare e rilevare dimensioni ed armatura.
L’Amministrazione comunale, autorizzata dall’Autorità inquirente, può ora dare corso alle indagini. Il primo passo consiste in un incarico di progettazione per un importo stimato a base di gara di circa € 22.500,00, già stanziati a bilancio. La volontà dell’Amministrazione è quella di risolvere definitivamente le questioni relative all’effettiva agibilità dell’immobile al fine di ripristinarne l’uso, palesemente di pubblica utilità, in stretta collaborazione con l’Autorità Giudiziaria”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità