Condanna a 3 anni e 2 mesi per un’aggressione in discoteca

Condanna a 3 anni e 2 mesi per un’aggressione in discoteca
Cronaca 12 Febbraio 2015 ore 15:21

NOVARA – Tre anni e due mesi di reclusione e 700 euro di multa. Si è concluso così, martedì mattina in Tribunale a Novara, un processo per rapina e violenza privata a carico di M.C., giovane assistito dall’avvocato Federico Celano.
Stando all’accusa, il 20 marzo 2010, l’imputato avrebbe malmenato un coetaneo in una discoteca di Trecate, derubandolo di soldi e telefonino. In aula sono stati escussi alcuni testi, tra cui gli amici della vittima, che, però, non sono stati utili nel ricostruire con esattezza quanto fosse accaduto quella sera di quasi cinque anni fa.
Il difensore aveva chiesto l’assoluzione per l’accusa di rapina e il minimo della pena per la violenza privata con la concessione delle attenuanti generiche, sostenendo come nessuno avesse visto il ragazzo prendere il telefonino.

mo.c.

NOVARA – Tre anni e due mesi di reclusione e 700 euro di multa. Si è concluso così, martedì mattina in Tribunale a Novara, un processo per rapina e violenza privata a carico di M.C., giovane assistito dall’avvocato Federico Celano.
Stando all’accusa, il 20 marzo 2010, l’imputato avrebbe malmenato un coetaneo in una discoteca di Trecate, derubandolo di soldi e telefonino. In aula sono stati escussi alcuni testi, tra cui gli amici della vittima, che, però, non sono stati utili nel ricostruire con esattezza quanto fosse accaduto quella sera di quasi cinque anni fa.
Il difensore aveva chiesto l’assoluzione per l’accusa di rapina e il minimo della pena per la violenza privata con la concessione delle attenuanti generiche, sostenendo come nessuno avesse visto il ragazzo prendere il telefonino.

mo.c.