Non rilascia dichiarazioni

Condannato il medico torinese negazionista: -20% di stipendio

Il dottor Delicati si vedrà decurtare un quinto dello stipendio fino a maggio 2021. Sotto accusa un suo video su Youtube.

Condannato il medico torinese negazionista: -20% di stipendio
Cronaca 31 Dicembre 2020 ore 07:52

Medico negazionista condannato alla riduzione dello stipendio. Lo ha deciso l’Asl To4 di competenza: il provvedimento è stato ufficializzato a carico del dottor Giuseppe Delicati, 60 anni (nella foto) medico di base a Borgaro (To). Risulta quindi “condannato” il medico negazionista, seppur solo dal punto di vista economico amministrativo. Lo riportano i colleghi di primatorino.it

Sotto accusa il video su youtube

Il dottore riceverà il 20% dello stipendio in meno a partire dal 31 dicembre 2020. Sotto accusa la sua posizione, come si diceva, di perplessità nei confronti della pandemia da Covid. Complottismo? Negazionismo? Libertà di pensiero? Ciascuno ha la sua opinione, resta il fatto che il video postato dal medico su Youtube era abbastanza esplicito.

In particolare il dottore (che è stato anche ufficiale medico nell’Aeronautica Militare) metteva in relazione lo sviluppo del Covid con la vaccinazione antinfluenzale. Citava uno studio del Pentagono a riguardo e, come caso dimostrativo, i “morti di Bergamo”. Molto d’effetto la parte in cui il dottore parla dei vaccini mRna (quelli di Pfizer e Moderna per intendersi). Ebbene, secondo Delicati, quel vaccino ci trasformerebbe in organismi transgenici. La notizia, un paio di mesi fa, aveva fatto il giro del web suscitando forti reazioni. Il “medico negazionista” era diventato quasi virale e la sua tesi rimbalzava per ogni dove. Tanto da indurre a segnalazioni agli organi competenti. La Procura di Ivrea aveva aperto un fascicolo per procurato allarme ed era partita anche la segnalazione all’Ordine dei medici. Ora l’Asl ha disposto la sanzione disciplinare che consiste nella riduzione dello stipendio «nella misura del 20% per 5 mesi”.

Il rischio di diventare icona

Ora le autorità competenti hanno dato un segnale: il medico negazionista è stato sottoposto a sanzione disciplinare in attesa di ulteriori sviluppi. Ma c’è il rischio che proprio queste conseguenze lo trasformino in un simbolo? Che diventi “icona” per il filone di pensiero complottista-negazionista? Contattato telefonicamente per una dichiarazione in merito, la sua risposta è stata lapidaria: “Sono molto occupato con i pazienti sul territorio – ha tagliato sorto – non ho tempo per rilasciare interviste o dichiarazioni”. Il dottore ha comunque già annunciato che ha intenzione di presentare ricorso al competente Tribunale del Lavoro per far annullare il procedimento. Intanto, resta pendente la sua posizione presso l’Ordine dei Medici di Macerata (è iscritto là) che ha intenzione di esprimersi “solo dopo” un’eventuale sentenza della Magistratura.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità