Cronaca

Conferenza sulle truffe al comando della Gdf

Conferenza sulle truffe al comando della Gdf
Cronaca 22 Novembre 2015 ore 10:11

NOVARA – Al comando provinciale della Finanza è andato in scena la conferenza intitolata “Ingannevolmente”, i cui relatori sono stati Caterina Signa, psicologa e psicoterapeuta, e l’avvocato Maurizio Cardona. Alla conferenza hanno preso parte il Comandante Provinciale di Novara, colonnello Giovanni Casadidio e i militari del suo comando. Tema della conferenza, le truffe sia sotto il profilo giuridico sia psicologico. 

Dal punto di vista giuridico sono state esaminate le "truffe sentimentali" o, per dirlo con il più conosciuto termine americano, "romance scam", che rappresentano oggi un fenomeno ad ampia e progressiva diffusione. Si tratta di un particolare tipo di raggiro che si realizza attraverso l'abuso dei sentimenti: consiste nell'approfittare della buona fede e della genuina convinzione di persone propense a credere a fasulli atteggiamenti di attaccamento, e di finto amore, al fine di ottenere vantaggi patrimoniali o altre utilità anche non patrimoniali. Ingannate e raggirate le vittime interpretano come reali comportamenti in realtà seduttivi e manipolatori, poiché incoraggiate, dalla speranza di un affetto autentico, effettivo, o, spesso, poiché si trovano in una condizione di particolare vulnerabilità che spinge all'affidarsi nell'illusione di essere accolti, accettati, amati e di appartenere. Viceversa, da parte dei truffatori, tale comportamento fraudolento viene strategicamente posto in essere al fine di ottenere benefici materiali e non materiali quali profitto (denaro, beni materiali o quote societarie e simili), vantaggi sessuali, onorificenze, aumenti di livello nella carriera lavorativa, acquisizione di diritti, quali permessi di soggiorno, cittadinanza. Si è parlato anche delle cybertruffe, realizzate via internet e via social network.

mo.c.


NOVARA – Al comando provinciale della Finanza è andato in scena la conferenza intitolata “Ingannevolmente”, i cui relatori sono stati Caterina Signa, psicologa e psicoterapeuta, e l’avvocato Maurizio Cardona. Alla conferenza hanno preso parte il Comandante Provinciale di Novara, colonnello Giovanni Casadidio e i militari del suo comando. Tema della conferenza, le truffe sia sotto il profilo giuridico sia psicologico. 

Dal punto di vista giuridico sono state esaminate le "truffe sentimentali" o, per dirlo con il più conosciuto termine americano, "romance scam", che rappresentano oggi un fenomeno ad ampia e progressiva diffusione. Si tratta di un particolare tipo di raggiro che si realizza attraverso l'abuso dei sentimenti: consiste nell'approfittare della buona fede e della genuina convinzione di persone propense a credere a fasulli atteggiamenti di attaccamento, e di finto amore, al fine di ottenere vantaggi patrimoniali o altre utilità anche non patrimoniali. Ingannate e raggirate le vittime interpretano come reali comportamenti in realtà seduttivi e manipolatori, poiché incoraggiate, dalla speranza di un affetto autentico, effettivo, o, spesso, poiché si trovano in una condizione di particolare vulnerabilità che spinge all'affidarsi nell'illusione di essere accolti, accettati, amati e di appartenere. Viceversa, da parte dei truffatori, tale comportamento fraudolento viene strategicamente posto in essere al fine di ottenere benefici materiali e non materiali quali profitto (denaro, beni materiali o quote societarie e simili), vantaggi sessuali, onorificenze, aumenti di livello nella carriera lavorativa, acquisizione di diritti, quali permessi di soggiorno, cittadinanza. Si è parlato anche delle cybertruffe, realizzate via internet e via social network.

mo.c.