Cronaca

Continua nel 2016 il progetto "In crescita" di Anfaa

Continua nel 2016 il progetto "In crescita" di Anfaa
Cronaca 04 Gennaio 2016 ore 18:23

NOVARA - Continua anche nel 2016 il lavoro dell'Anfaa (Associazione nazionale famiglie adottive e affidatarie) di Novara. Come viene spiegato nella prima newsletter dell'anno il lavoro di pressione dell'Anfaa "sulle istituzioni (in questo caso la Regione Piemonte) ha portato un risultato in riferimento alle adozioni difficili". E' stata infatti approvata una determina "che prevede l’impegno di una somma pari a 120.000 euro a titolo di acconto 50% del finanziamento complessivo attribuito, da assegnarsi ai soggetti gestori delle funzioni socio-assistenziali che, al 30 settembre 2015, abbiano avuto in carico situazioni di adozione di minori di età superiore a dodici anni e/o con handicap accertato, per le quali è stato erogato il contributo spese mensile previsto".
Continua il progetto “In crescita” che prevede uno sportello di sostegno psicologico per preadolescenti e adolescenti in adozione o affido e  le loro famiglie e un percorso di promozione dell’affidamento familiare. Questo grazie alla partecipazione a bandi e a richieste di contributo: è già pervenuto ad esempio quello della Fondazione della Banca Popolare di Novara. Per accedere al progetto è necessario mettersi in contatto con le responsabili dell'associazione chiamando il 338 8032955.
Gli incontri di gruppo riprenderanno nel mese di febbraio, nel frattempo le responsabili sono a disposizione per incontri personalizzati o informazioni.
Si segnala infine l'interessante seminario promosso dal CTA di Milano in programma sabato 16 gennaio dal titolo "Adozione e attaccamento: la chiave di lettura per capire i nostri figli"  che sarà condotto dal dottor Francesco Vadilonga e dalla dottoressa Camilla Pozzi del Centro di Terapia dell'Adolescenza. La proposta è principalmente rivolta ai genitori adottivi e alle coppie in attesa di adozione (per altre info www.centrocta.it).

v.s.

NOVARA - Continua anche nel 2016 il lavoro dell'Anfaa (Associazione nazionale famiglie adottive e affidatarie) di Novara. Come viene spiegato nella prima newsletter dell'anno il lavoro di pressione dell'Anfaa "sulle istituzioni (in questo caso la Regione Piemonte) ha portato un risultato in riferimento alle adozioni difficili". E' stata infatti approvata una determina "che prevede l’impegno di una somma pari a 120.000 euro a titolo di acconto 50% del finanziamento complessivo attribuito, da assegnarsi ai soggetti gestori delle funzioni socio-assistenziali che, al 30 settembre 2015, abbiano avuto in carico situazioni di adozione di minori di età superiore a dodici anni e/o con handicap accertato, per le quali è stato erogato il contributo spese mensile previsto".
Continua il progetto “In crescita” che prevede uno sportello di sostegno psicologico per preadolescenti e adolescenti in adozione o affido e  le loro famiglie e un percorso di promozione dell’affidamento familiare. Questo grazie alla partecipazione a bandi e a richieste di contributo: è già pervenuto ad esempio quello della Fondazione della Banca Popolare di Novara. Per accedere al progetto è necessario mettersi in contatto con le responsabili dell'associazione chiamando il 338 8032955.
Gli incontri di gruppo riprenderanno nel mese di febbraio, nel frattempo le responsabili sono a disposizione per incontri personalizzati o informazioni.
Si segnala infine l'interessante seminario promosso dal CTA di Milano in programma sabato 16 gennaio dal titolo "Adozione e attaccamento: la chiave di lettura per capire i nostri figli"  che sarà condotto dal dottor Francesco Vadilonga e dalla dottoressa Camilla Pozzi del Centro di Terapia dell'Adolescenza. La proposta è principalmente rivolta ai genitori adottivi e alle coppie in attesa di adozione (per altre info www.centrocta.it).

v.s.