Cultura

Contraddizioni, paure e stereotipi nell’ultimo incontro del centro antiviolenza di Borgomanero

Ognuno può sostenere le attività del centro con una donazione: IBAN IT63T0760110100000018205146

Contraddizioni, paure e stereotipi nell’ultimo incontro del centro antiviolenza di Borgomanero
Cronaca Borgomanero, 26 Novembre 2020 ore 09:48

Sabato 28 novembre si concluderà il ciclo di incontri organizzato dal centro antiviolenza dell’area Nord Novarese.

L’ultimo incontro del ciclo organizzato dal centro antiviolenza sarà con Filomena Rosiello

Sabato 28 novembre sui canali social del centro antiviolenza dell’area nord novarese, che comprende sportelli (oltre che a Borgomanero) anche ad Arona, Marano Ticino e San Maurizio d’Opaglio, si terrà l’ultimo incontro del ciclo pensato nel mese in cui si celebra la giornata mondiale per l’eliminazione della violenza contro le donne. L’incontro sarà con Filomena Rosiello, psicoterapeuta della Casa delle donne di Milano.

Rosiello – fanno sapere dal centro in vista dell’incontro che si sarebbe dovuto svolgere nei locali di Villa Marazza – è una specialista junghiana, Iscritta all’ordine degli psicologi e degli psicoterapeuti della Regione Lombardia. Specializzata in Arteterapia, Sandplay Therapy (terapia con il gioco della sabbia) e Danza movimento terapia. Esperta in rielaborazione del trauma. Segretaria e componente del direttivo della Casa delle Donne di Milano. Coresponsabile dello Sportello aiuto donna Municipio 5 del Comune di Milano rivolto alle donne che subiscono maltrattamento e abusi. Coautrice del testo “Libere di Scegliere” edito da Franco Angeli. Si occupa anche delle tematiche della donna legate al mondo del lavoro e in particolare della differenza di genere nella gestione dello stress e della leadership femminile. La sua relazione sarà un focus psicologico su paure, contraddizioni, stereotipi e difficoltà relative alla relazione violenta.

L’incontro inizierà alle 15, e per seguirlo basta collegarsi alla pagina Facebook “Centro antiviolenza area Nord Novarese”. Gli incontri sono organizzati da Irene SC impresa sociale  e l’associazione Mamre ONLUS e sono inseriti tra le azioni del progetto “Donne per le Donne” sostenuto dalla Fondazione Comunità Novarese onlus. Il progetto, per cui si stanno ancora raccogliendo donazioni, prevede la possibilità di dare rifugio alle donne che vogliono allontanarsi dalla loro casa. Ognuno può fare la sua parte donando IBAN IT63T0760110100000018205146 a favore della Fondazione Comunità Novarese onlus indicando nella causale “Donne per le Donne”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità