Polizia di Stato

Controllate 773 negli ultimi giorni a Novara: 5 stranieri espulsi

Sono stati anche controllati 14 esercizi commerciali tra bar e sale vlt

Controllate 773 negli ultimi giorni a Novara: 5 stranieri espulsi
Pubblicato:
Continuano nel periodo estivo di luglio post “Street Games” i controlli del territorio, amministrativi e dell’immigrazione della Polizia di Stato. Questi, hanno interessato zone note della città, nonché bar ed esercizi commerciali oggetto di esposti.

I controlli

Anche dopo l’intensa attività di monitoraggio effettuata durante gli street games, non si sono fermati i controlli eseguiti dalla Polizia di Stato, che in questa settimana hanno operato su più fronti. Nello specifico la Squadra Volante della Questura, insieme alla Polizia Ferroviaria e alla Polizia Locale con l’unità cinofila, hanno intensificato la propria attività, effettuando una serie di controlli del territorio in zona stazione di piazza Garibaldi e nel centro storico attenzionando i punti potenzialmente critici della movida o oggetto di esposto dei cittadini.
   Nello specifico sono stati effettuati controlli in via San Francesco D’Assisi, viale Manzoni, piazza Cavour, Piazza Martiri, via XX Settembre e all’interno del parco dell’Allea.
   All'esito delle attività di questa settimana, che hanno portato anche al rintraccio di un soggetto su cui pendeva un ordine di carcerazione definitivo per reati di lesioni e danneggiamento, sono state controllate 773 persone (di cui 431 stranieri) e 146 autovetture.
      Inoltre, sono stati controllati 14 esercizi commerciali tra bar e sale vlt e nel corso dell’attività di Polizia Ammnistrativa sono state deferite 5 persone per ubriachezza molesta.
   In tema sempre di controlli Amministrativi, durante queste operazioni, anche l’Ufficio Immigrazione della Questura ha continuato la sua incessante attività che ha portato all’espulsione e all’accompagnamento presso i C.P.R. e/o alla frontiera di Malpensa un totale di 5 stranieri irregolari sul territorio nazionale.
Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali